Idee di investimento, la parola chiave è innovazione

Investire in azioni
di Leo Campagna 3 Agosto 2020 - 14:00

Il rialzo dell’azionario potrebbe proseguire nel secondo semestre ma per chi guarda al medio lungo termine le occasioni più propizie si presentano in Cina e nelle PMI più innovative

UNO SLANCIO NEL SECONDO SEMESTRE NON È IMPOSSIBILE

Siamo di fronte a un ottimismo irrazionale oppure i mercati stanno correttamente anticipando una ripresa molto vigorosa? Se lo chiede nell’articolo “Il rialzo delle Borse potrebbe proseguire anche nel secondo semestre” Luca Tobagi, CFA – Investment Strategist, Product Director di Invesco, che risponde così: “In generale, la mia opinione è che gli stimoli senza precedenti immessi nell’economia e nel sistema finanziario globale possano consentire ai mercati di vivere una vita più autonoma del solito dall’andamento dell’economia reale”. Sebbene i fondamentali macroeconomici non siano favorevoli, le valutazioni siano ricche e la stagione degli utili riportati dalle aziende non sia iniziata in modo entusiasmante, non è detto, secondo l’esperto, che il movimento rialzista dei mercati azionari degli ultimi 2-3 mesi non possa proseguire. Tobagi, ricorrendo ad una metafora calcistica, vede il passivo del ‘primo tempo’ dell’anno finanziario, che minacciava di essere una goleada irrecuperabile, ricondotto ad un livello gestibile. E, aggiunge Tobagi, pensare di pareggiare o di ribaltare il risultato nel ‘secondo tempo’ richiede ottimismo, ma non sforzi straordinari di fantasia. D’altra parte, come recita una celebre massima attribuita da alcuni, con molti dubbi, a John Maynard Keynes, “i mercati possono rimanere irrazionali più a lungo di quanto tu possa essere solvibile”.

IN EUROPA ATTESA CRESCITA DEI RICAVI

Nel frattempo cresce l’ottimismo in Europa, dove le attività stanno gradualmente riprendendo grazie al calo dei contagi, e dove circa la metà degli analisti della Pulse Survey 2020 di Fidelity International considera positivi i principali indicatori, rispetto al 39% della passata edizione, con il bilancio si muove leggermente a favore di coloro che prevedono una crescita dei ricavi su base annua nei prossimi sei mesi. Le indicazioni di Nord America ed Europa divergono sulla base delle preoccupazioni per i contagi. Fiona O’Neill, Director, Global Research, Fidelity International nell’articolo Fidelity, cresce la fiducia sul dopo-virus in Europa ha commentato: “Benché sia incoraggiante vedere un crescente ottimismo dei nostri analisti sulle prospettive delle aziende a livello globale, è chiaro che la capacità dei Paesi di tenere il virus sotto controllo è un fattore decisivo nelle valutazioni sulle attività future, poiché un nuovo aumento dei casi aumenterebbe anche il rischio di ulteriori blocchi economici”.

LA GRANDE OPPORTUNITÀ DELLA DIGITALIZZAZIONE NELL’HEALTHCARE

Molto dipenderà dall’industria farmaceutica, impegnata a 360 gradi nel trovare una cura o, meglio ancora, un vaccino. Grazie anche alle grandi opportunità offerte dalla digitalizzazione. “Merck, in particolare, collabora con la società di software Palantir Technologies a una piattaforma chiamata Syntropy che he accelera le intuizioni basate sulla collaborazione nella lotta per la risoluzione del cancro. e tante altre malattie” fa sapere nell’articolo Come sono cambiate le aziende farmaceutiche durante la pandemia Andreas Perauer, Team Investimenti Socialmente Responsabili (SRI) di Raiffeisen Capital Management. Novartis, invece, utilizza la digitalizzazione soprattutto per il monitoraggio degli studi clinici, la gestione delle scorte e nei processi di R&S. La digitalizzazione si riflette anche nel modo di comunicare con un numero crescente di conferenze online sia all’interno dell’organizzazione sia con medici e ospedali. Sebbene, come specifica la compagnia tedesca Evotec, il contatto personali resti insostituibile.

TRASPORTO MARITTIMO, UN VOLANO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

Oltre alla digitalizzazione in questi mesi di pandemia si è imposto anche il tema della sostenibilità negli investimenti. In questo ambito, Columbia Threadneedle sta già esplorando iniziative per ridurre le emissioni e accrescere la sostenibilità delle navi. La conclusione degli esperti di Columbia Threadneedle nell’articolo “Investire nel trasporto marittimo è fondamentale per la crescita” è che un trasporto marittimo sostenibile è un volano di uno sviluppo sostenibile più ampio. Inoltre i trasporti marittimi offrono notevoli vantaggi sociali ed economici, e rappresentano un’esposizione accettabile in una strategia di investimento responsabile. Con l’ingresso in Condor Ferries, Columbia Threadneedle incorpora questo giudizio nella sua strategia di investimento in infrastrutture sostenibili, che richiede anche l’adozione diffusa di sistemi di propulsione basati su combustibili non inquinanti.

TREND DI LUSSO NEGLI EMERGENTI

Zehrid Osmani, Head of Global Long-Term Unconstrained dell’affiliata Legg Mason Martin Currie, dal canto suo, nell’articolo Nei mercati emergenti la ripresa economica parte dal settore lusso ribadisce l’impostazione da investitori di lungo periodo, che guardano alle performance delle società per gli anni a venire e non per una manciata di trimestri. L’orizzonte d’investimento del portafoglio è compreso tra i 5 e i 10 anni, un tempo che permette di rispondere in maniera robusta e opportunistica proprio a eventi come la pandemia esplosa a inizio 2020. Quindi un focus preciso su aziende di qualità dai bilanci solidi, con un forte pricing power, ricavi elevati e modelli di business sostenibili, capaci di trarre vantaggio dai temi di crescita di lungo periodo. Tra questi l’esperto di Martin Currie indica il trend del lusso nei mercati emergenti, dove un fenomeno importante che si è verificato durante il lockdown è stato l’aumento dei risparmi, che potrebbe tradursi in un reddito immediatamente disponibile e trasformarsi velocemente in un incremento dei consumi nei prossimi mesi.

AZIONARIO CINA, UNA FORTE ATTRATTIVA A MEDIO LUNGO TERMINE

In ottica di medio lungo termine, si candida anche il mercato azionario cinese.  “Sono da mettere in conto fasi di temporaneo sell-off e di volatilità ma resta il fatto che i titoli azionari cinesi più legati alla transizione dell’economia verso la modernità ed all’innovazione mantengono una forte attrattiva, potendo contare su un trend di lungo periodo già in atto, che post COVID19 ha subito una accelerazione”, precisano nell’articolo Opportunità da cogliere tra le azioni cinesi gli esperti di Euromobiliare AM SGR. Per tutte queste considerazioni Euromobiliare AM SGR, in collaborazione con Fidelity International, ha lanciato Euromobiliare Fidelity China Evolution. “Con questo Fondo abbiamo voluto offrire l’opportunità alla nostra clientela di poter accedere al mercato cinese, un universo di investimento con ampie possibilità di crescita e sviluppo”, ha commentato Andrea Dolsa, Vice Direttore Generale e Direttore Investimenti di Euromobiliare AM SGR.

LA RIVINCITA DELLE PMI

Infine, guardando ai prossimi 10 anni, Anne-Marie Peterson, Equity Portfolio Manager di Capital Group si dice convinta che la prossima ondata di progressi possa portare a una dispersione del potere economico e delle opportunità per Pmi. “Nella prima ondata di servizi online sviluppati da Google e Facebook hanno tratto beneficio poche grandi aziende, ma ritengo che la prossima ondata di progressi possa portare a una dispersione del potere economico e delle opportunità per le aziende più piccole” dice nell’articolo Investire nell’anno 2030: la rivincita delle piccole aziende l’esperta di Capital Group. La quale vede oggi nuove società emergenti di cui forse non si sente parlare, ma che tra dieci anni figureranno tra i nomi di spicco di coloro che forniranno valore aggiunto ai loro clienti. La sintesi della sua analisi può essere racchiusa nell’affermazione di Tobi Lutke CEO di Shopify, “stiamo vivendo il 2030 nel 2020”: lo scenario post Covid-19 rappresenta infatti, secondo Petersen, l’accelerazione di un cambiamento strutturale destinato a durare a lungo.