Energia e mercati

Goldman Sachs: gas sotto i 100 euro a marzo

Secondo gli analisti della grande banca il prezzo del gas, grazie alle scorte accumulate con successo dai Paesi dell'Ue, potrebbe scendere sotto i 100 euro entro la fine del primo trimestre del 2023

di Antonio Cardarelli 15 Settembre 2022 10:50
financialounge -  Gas Goldman Sachs
financialounge -  Gas Goldman Sachs

L'andamento del prezzo del gas sta tenendo col fiato sospeso governi europei e mercati. Dall'invasione russa dell'Ucraina i prezzi sono saliti alle stelle, arrivando sul Ttf di Amsterdam a sfiorare i 340 euro al megawattora. Da inizio settembre i prezzi sono in parte rientrati e la quotazione è rimasta più o meno intorno ai 200 euro.

DA 213 A 100 EURO: LA PREVISIONE DI GOLDMAN


Secondo gli analisti di Goldman Sachs a fine marzo il prezzo del gas potrebbe dimezzarsi e arrivare a meno di 100 euro al megawattora. Un calo determinato dall'efficacia degli sforzi dell'Unione europea per limitare i consumi e incrementare i livelli delle scorte per l'inverno. Scorte che sono state incrementate dopo la chiusura del gasdotto Nord Stream decisa dalla Russia e che, inevitabilmente, ha portato alla crescita dei prezzi. Nella precedente previsione Goldman Sachs aveva ipotizzato un prezzo di 213 euro al megawattora, sempre a marzo, per il gas.

L'UNIONE EUROPEA HA FATTO LE MOSSE GIUSTE


Gli esperti di Goldman Sachs notano che "l'Europa ha risolto con successo questo puzzle grazie al calo della domanda e all'acquisto da altri fornitori nel mondo". In base alle previsioni di Goldman, gli stoccaggi europei toccheranno il 90% entro la fine di ottobre, una percentuale superiore alle previsioni. Con un inverno a temperature normali, le riserve europee dovrebbero comunque rimanere intorno al 20% dopo il mese di marzo.

DISCUSSIONE SU PRICE CAP E PROFITTI EXTRA


Nel frattempo l'Unione europea sta accelerando sull'ipotesi di un tetto del prezzo per il gas russo. Ma soprattutto, per contenere il caro energia che rischia di colpire duramente famiglie e imprese, sta lavorando sulla tassazione degli extra profitti delle società energetiche. Inoltre, come specificato da Ursula von der Leyen, si sta studiando un meccanismo per scollegare il prezzo dell'energia elettrica da quello del gas.
Read more:
Trending