La giornata sui mercati

Le Borse europee provano il rimbalzo

Avvio in rialzo per Milano e Francoforte, ma cresce l'attesa per la decisione della Federal Reserve sul rialzo dei tassi. S&P 500 in territorio ribassista, prosegue il crollo del Bitcoin che tocca quota 22mila dollari

di Antonio Cardarelli 14 Giugno 2022 09:11
financialounge -  Borse europee inflazione mercati Piazza Affari
financialounge -  Borse europee inflazione mercati Piazza Affari

Tentativo di rimbalzo sulle Borse europee dopo i forti ribassi dei giorni scorsi. Milano e Francoforte aprono con un guadagno dell'1%. In avvio di seduta spread Btp-Bund leggermente in calo a 239 punti base.

PARTE LA DUE GIORNI DELLA FED


Inizia oggi la due giorni del Fomc, il braccio monetario della Federal Reserve, che domani intorno alle 20 italiane renderà nota la decisione sull'entità del rialzo dei tassi. Il mese scorso era stato annunciato un ritocco di 50 punti base, ma con l'inflazione ancora sui massimi da 40 anni si teme un rialzo di 75 punti. Si tratterebbe del primo rialzo di questa entità da 28 anni, e i mercati temono pesati ricadute sull'attività economica.

S&P 500 IN TERRITORIO RIBASSISTA


Lo dimostra l'andamento di Wall Street, dove gli indici principali ieri hanno chiuso in rosso per la quarta volta consecutiva. L'indice S&P 500, che ieri ha perso il 3,88%, è entrare in fase ribassista: è in calo di oltre il 20% dal picco più recente. In Europa c'è attesa anche per l'intervento di Isabel Schnabel, membro del Board della Bce, dalla quale ci si aspettano chiarimenti sulla politica anti-spread dell'istituto di Francoforte. Schnabel parlerà questa sera.

CROLLA IL BITCOIN


Prosegue il crollo del Bitcoin, che paga l'avversione al rischio sui mercati. La criptovaluta ha perso oltre il 10% arrivando a quota 22.500 dollari, metà del valore del mese di marzo. Secondo i dati Coinglass, ieri sui mercati delle criptovalute sono state chiuse posizioni per 1,1 miliardi di dollari. Gù anche l'Ethereum (-6%).

ASIA MISTA, DOLLARO RESTA FORTE


Andamento misto per le Borse asiatiche. L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo cede l'1,32%. Rimbalzano, invece, Shanghai e Hong Kong, che a poco dalla chiusura guadagnano rispettivamente l'1% e lo 0,4%. Il prezzo del gas in Europa è poco mosso (+0,4% a 83,75 euro al megawattora ad Amsterdam), con il petrolio Brent a 122,98 dollari al barile (+0,58%). Dollaro ancora forte sull'euro a 1,05.
Trending