Entro il 6 settembre

Bonus affitto, ultima settimana per richiederlo. Ecco come fare

La misura, prevista nel decreto Ristori, consente ai proprietari di ricevere fino a 1.200 euro di contributo a fondo perduto

di Fabrizio Arnhold 31 Agosto 2021 - 9:55
financialounge - news
financialounge - news

C’è tempo fino al 6 settembre 2021 per poter richiedere il Bonus affitto. Si tratta di un contributo, contenuto nel decreto Ristori (decreto legge n. 137 del 2020, convertito nelle legge n. 176 del 2020), che mira ad incentivare i locatori, quindi i proprietari delle case in affitto, a rinegoziare in diminuzione i canoni, per rendere più sostenibile il costo agli inquilini alle prese con difficoltà economiche, a causa del Covid. Ecco come funziona.

FINO A UN MASSIMO DI 1.200 EURO


Il contributo è riservato a tutti quei proprietari che, dal 25 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021, hanno deciso di abbassare il canone di affitto, per quanto riguarda il 2021, sia per l’intero anno ma anche per una parte. Viene riconosciuta una somma del 50% dell’ammontare totale della rinegoziazione, fino a un massimo di 1.200 euro per ogni locatore.

I REQUISITI


Se per esempio, il proprietario decide di abbassate di 500 euro il canone annuo di affitto, avrà diritto a 250 euro di contributo a fondo perduto. Il Bonus affitto verrà riconosciuto solo ai locatori che hanno ridotto la quota di affitto versata dall’inquilino per l’abitazione che detiene come principale. Tra i requisiti, c’è anche quello che l’immobile deve essere in un comune ad alta tensione abitativa. Sono compresi anche i comuni limitrofi ai capoluoghi di provincia.

COME RICHIEDERLO


L’agevolazione è riservata solo a chi ha un contratto di affitto sottoscritto prima del 29 ottobre 2020. La decisione di ridurre il canone deve decorrere dal 25 dicembre 2020, ossia la data di entrata in vigore della legge. Le rinegoziazioni devono essere comunicate all’Agenzia delle Entrate entro il 31 dicembre 2021, mediante modello RLI. Il contributo sarà usufruibile solo dal prossimo anno, quando l’amministrazione finanziaria avrà completato l’esame delle domande pervenute e autorizzato gli accrediti che avverranno con un bonifico sul conto corrente.

SERVE LO SPID


Per richiedere il Bonus, bisognerà autenticarsi sul sito dell’Agenzia delle Entrate, all’interno della propria area riservata, mediante quattro modalità: Spid, Cie (carta di identità elettronica), Entratel/Fisconline e Cns (carta nazionale dei servizi). Al fine di completare la richiesta, il proprietario dovrà indicare il suo codice fiscale, l’Iban sul quale ricevere il bonus e tutti i documenti relativi al contratto di locazione dell’immobile. La richiesta può essere presentata in autonomia, oppure ci si può rivolgere a un Caf o al proprio commercialista. La scadenza è fissata al 6 settembre 2021.
Trending