Alitalia

Chi ha un biglietto Alitalia non potrà volare con la nuova compagnia Ita

Lo riporta l’AGI, che sostiene di aver appreso la notizia da fonti europee. Il passaggio del ticket non permetterebbe la discontinuità economica tra la vecchia e la nuova realtà, come voluto da Bruxelles

di Matia Venini 27 Maggio 2021 15:48

financialounge -  Alitalia biglietto commissione europea Compagnia aerea Ita
I biglietti emessi da Alitalia o acquistati con il programma di fidelizzazione MilleMiglia non potranno essere usati per volare con Ita, la nuova compagnia aerea italiana il cui lancio è previsto per l’estate. Lo riporta l’AGI, che sostiene di aver appreso la notizia da fonti della Commissione Europea. Secondo quanto scritto dall’agenzia di stampa, il passaggio del ticket non permetterebbe la discontinuità economica tra la vecchia e la nuova realtà, fattore invece determinante per ottenere da Bruxelles il via libera al decollo di Ita.

LA DISCONTINUITÀ ECONOMICA


La riunione di mercoledì tra la vicepresidente della Commissione Europea Margrethe Vestager, il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e il titolare del Tesoro Daniele Franco è servita appunto a trovare un accordo di massima su cosa dovrà contenere il piano dell’Italia per consentire a Bruxelles di rilevare la discontinuità economica tra Alitalia e Ita. “È una condizione indispensabile”, ha dichiarato Giorgetti ai giornalisti dopo la riunione. “La chiede la Commissione Europea ma la vuole anche il governo”.

COINVOLTA ANCHE MILLEMIGLIA


Il requisito della discontinuità economica si riflette, oltre che sull’impossibilità di usare biglietti precedentemente acquistati da Alitalia, anche sul programma MilleMiglia, che non potrà fare parte di Ita né poter essere acquistato all’asta dalla stessa. Per il risarcimento, probabilmente prevarrà l’idea di un rimborso economico.

UNA FLOTTA PIÙ SNELLA


Per quanto riguarda il business plan della nuova compagnia, dovrà essere coerente con gli accordi stabiliti mercoledì tra Italia e Commissione Europea: la flotta di Ita dovrà essere molto meno consistente di quella di Alitalia, con conseguenze, ovviamente, su dipendenti e rotte. Considerando i tempi burocratici, difficilmente la nuova compagnia potrà decollare prima di agosto.

Trending