Crolla in Borsa il colosso tedesco Sap

Calo del 21%
di Antonio Cardarelli 26 Ottobre 2020 - 10:36

Il taglio delle stime di fatturato a causa del rischio di nuovi lockdown ha portato il titolo della multinazionale specializzata nei software gestionali ad accumulare pesanti perdite in avvio di seduta

Lunedì nero per il colosso tedesco del software Sap, che arriva a perdere il 21% sul listino di Francoforte. Si tratta del peggiore calo intraday dal 1999 per l’azienda leader nella produzione di software gestionale, provocato da un taglio delle stime di fatturato per il 2020, passato al range 27,2-27,8 miliardi di euro dal precedente 27,8-28,5 miliardi.

RISCHIO DI NUOVI LOCKDOWN

A pesare sulle stime, ovviamente, è una seconda ondata di contagi che porterà nuovi lockdown e, di conseguenza, un taglio della domanda che durerà fino alla metà del 2021. Dopo l’avvio con perdite superiori al 20%, il titolo Sap ha provato un recupero (in area 103 dollari), ma al momento la performance del titolo continua a pesare sul DAX 30, in perdita di oltre due punti percentuali.

OBIETTIVI RIMANDATI

Christian Klein, amministratore delegato di Sap, ha dichiarato che la pandemia farà slittare in avanti di uno o due anni il raggiungimento degli obiettivi sul fatturato generato dal cloud, sulle vendite complessive e sull’utile operativo. “L’outlook precedente prevedeva una riapertura delle economia e un allentamento delle misure restrittive, con un graduale miglioramento della domanda nel terzo e quarto trimestre. Invece, i lockdown sono stati reintrodotti in alcune regioni e la ripresa della domanda è stata più debole del previsto”, si legge in una nota diffusa da Sap.

Financialounge - Telegram