Le decisioni

Bce, tassi fermi e piano di acquisti invariato

La Banca Centrale Europea conferma tassi e Pepp, con acquisti per 1.350 miliardi di euro fino a giugno 2021. Tra poco la conferenza stampa di Christine Lagarde

di Virgilio Chelli 10 Settembre 2020 14:02
financialounge -  BCE Christine Lagarde
financialounge -  BCE Christine Lagarde

Tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento e sulle altre operazioni fermi rispettivamente a 0,00%, 0,25% e -0,50%, e destinati a restare invariati o più bassi fino a che le prospettive di inflazione convergeranno robustamente verso un livello vicino, ma sotto, il 2%. Nulla è cambiato nell’approccio della Bce all’inflazione dopo la svolta della Fed di agosto, secondo il comunicato rilasciato dopo la conclusione del board in attesa che parli Christine Lagarde.

TUTTO FERMO ANCHE PER IL PEPP


Tutto fermo anche sugli altri fronti: gli acquisti del Pandemic emergency purchase programme vanno avanti per un totale invariato di 1.350 mld almeno fino a tutto giugno 2021, quindi senza estensioni temporali. Come prima, man mano che vengono a scadenza i titoli verranno reinvestiti, almeno fino a fine 2022.

MERCATI SENZA REAZIONI


Gli acquisti netti proseguiranno a un ritmo di 20 mld al mese, con 120 mld addizionali di qui a fine anno. Anche qui niente novità, di cui forse parlerà la stessa Lagarde in conferenza stampa. La Bce afferma che le oprerazioni di TLTRO finora effettuate hanno fornito supporto ai prestiti delle banche a favore di famiglie e imprese. I mercati non si sono praticamente mossi dopo l’annuncio, sia l’azionario, che l’obbligazionario che il mercato valutario.

 
Trending