La mappa mensile

Torna a crescere il risparmio gestito

A luglio raccolta di 3,5 miliardi di euro. Da inizio anno i flussi tornano in positivo per 2,7 miliardi di euro, molto bene i fondi azionari

di Antonio Cardarelli 9 Settembre 2020 12:43
financialounge -  Assogestioni raccolta fondi risparmio gestito
financialounge -  Assogestioni raccolta fondi risparmio gestito

Il risparmio gestito completa il suo recupero sul mercato italiano e, grazie ai nuovi flussi in entrata a luglio, si riporta in positivo da inizio anno. Secondo i dati diffusi da Assogestioni, nel mese di luglio la raccolta netta è stata positiva per 3,5 miliardi di euro, una somma che porta i flussi netti del 2020 a +2,77 miliardi di euro, azzerando così le perdite provocate dall’effetto coronavirus.

GESTIONI INDIVIDUALI E COLLETTIVE


Luglio, dunque, conferma il trend positivo emerso dal report del secondo trimestre, quando il rosso era stato ridotto a soli 735 milioni di euro. Nell’ultimo mese analizzato da Assogestioni la raccolta appare distribuita in modo equo tra gestioni individuali (1,7 miliardi), tornate ad attirare flussi dagli investitori istituzionali, e collettive (1,8 miliardi). Nello stesso periodo i fondi aperti hanno raccolto 1,6 miliardi di euro, con i prodotti di lungo termine che hanno segnato flussi in entrata per 2,8 miliardi.


BRILLANO I FONDI AZIONARI


Le preferenze dei risparmiatori italiani sono state per i fondi azionari (+2 miliardi), obbligazionari (+1,3 miliardi) e bilanciati (+404 milioni). Da inizio anno i fondi obbligazionari segnano -3,2 miliardi, mentre gli azionari sono in positivo per 4,4 miliardi. Bene anche i bilanciati, che da gennaio hanno registrato flussi in entrata per 2,2 miliardi, mentre restano in rosso i fondi flessibili (-10 miliardi da gennaio). Per i fondi monetari, nonostante deflussi per 1,4 miliardi a luglio, il saldo da gennaio rimane positivo per 11 miliardi di euro.


PATRIMONIO COMPLESSIVO A 2.287 MILIARDI


Il patrimonio complessivo del settore del risparmio gestito, grazie anche all’effetto dovuto alla crescita del valore degli investimenti, è cresciuto di 21 miliardi di euro rispetto a giugno, arrivando a un totale di 2.287 miliardi di euro. Il 52% delle masse, pari a circa 1.180 miliardi, è impiegato nelle gestioni di portafoglio. Il restante 48% (1.107 miliardi) è consegnato alle gestioni collettive.
Trending