Contrastare l'emotività

Il piano di accumulo, una formula di investimento valida per tutte le stagioni

Gli investitori temono di entrare in Borsa in un momento sbagliato. Ma non si conosce mai il momento giusto per investire. Gli esperti di Euromobiliare SGR illustrano perché il PAC rappresenta la soluzione

di Leo Campagna 21 Luglio 2020 17:30
financialounge -  Andrea Dolsa Euromobiliare SGR PAC Piano di accumulo volatilità
financialounge -  Andrea Dolsa Euromobiliare SGR PAC Piano di accumulo volatilità

Dopo diversi anni in cui la volatilità dei mercati azionari si era mantenuta su livelli decisamente inferiori alle medie storiche, quest’anno gli investitori stanno vivendo una stagione di straordinari alti e bassi in Borsa. L’indice VIX, che riflette la volatilità attesa di Wall Street in base alle opzioni sull’indice S&P 500, si era mantenuto intorno a quota 15 per tutta la seconda parte del 2019 e fino a metà febbraio di quest’anno: poi l’avvento del Covid-19 lo ha fatto balzare fino a 82,69 il 16 marzo per poi ripiegare costantemente e gradualmente fino ai 28 punti attuali.

RIDURRE SENSIBILMENTE LA VARIABILITÀ COMPLESSIVA DELL’INVESTIMENTO


In questo contesto gli investitori temono di investire in un momento sbagliato e, quindi, di vanificare i sacrifici fatti per accumulare i propri risparmi. Per contro, tuttavia, non si conosce mai il momento giusto per investire nel mercato azionario. Una soluzione che permette di superare questi timori è rappresentata dal PAC (piano di accumulo), un servizio tramite il quale l’investimento viene dilazionato nel tempo, mediante versamenti periodici prestabiliti, su un fondo comune. Si tratta di una formula di investimento che, rispetto a quella in un’unica soluzione, consente di incrementare il risparmio, mediando nel tempo i prezzi di acquisto: un meccanismo che riduce sensibilmente la variabilità complessiva dell’investimento.

IL PAC, LA SOLUZIONE PIÙ EFFICIENTE ED EFFICACE


“Dal punto di vista finanziario, il PAC rappresenta la soluzione più efficiente ed efficace per esporsi ai mercati soprattutto quelli azionari, in contesti molto volatili come si preannuncia quello prospettico delle Borse: una formula che permette peraltro di vincere l’emotività che spesso caratterizza l’investitore”, suggerisce Andrea Dolsa, Vice DG e CIO di Euromobiliare AM SGR. L’efficacia della formula del PAC rispetto all’investimento in un’unica soluzione è evidente soprattutto in contesti ribassisti.

L’ESEMPIO DEL DECENNIO 2007-2017


Un esempio concreto è quanto accaduto sul mercato azionario italiano nei 10 anni che vanno dal luglio 2007 al giugno 2017. In questo arco di tempo, un investimento in un’unica soluzione avrebbe prodotto, in base all’indice Ftse Mib, un rendimento negativo del 26% circa mentre un investimento ripartito in rate mensili costanti avrebbe prodotto un rendimento positivo del 23%. “Anche in termini di massima oscillazione negativa (max drawdown) la differenza è importante: l’investimento in un’unica soluzione è arrivato a perdere nei 10 anni esaminati un massimo del 61% mentre quello tramite PAC solo il 23%”, fa sapere Dolsa.

LA GESTIONE PROFESSIONALE PUÒ MIGLIORARE L'EFFICIENZA


Una formula d’investimento che, tramite la gestione professionale, può rivelarsi ancora più efficiente. Se invece dell’indice Ftse Mib si prende come riferimento il fondo Euromobiliare Azioni Italiane, focalizzato sul mercato domestico e che vanta 4 stelle Morningstar, la performance del periodo, con un investimento attraverso il PAC, sarebbe stata positiva del 36%.
Trending