Juventus esclusa dall’indice Ftse Mib, al suo posto entra Banca Mediolanum

FTSE Mib
di Antonio Cardarelli 5 Marzo 2020 - 11:47

A causa del calo della capitalizzazione subito negli ultimi mesi, il titolo della Juventus è stato escluso dall’indice principale di Piazza Affari, il Ftse Mib

Circa dodici mesi dopo l’ingresso, il titolo della Juventus si prepara a lasciare l’Ftse Mib. Le azioni del club bianconero, dunque, lasceranno il principale listino della Borsa italiana, che raccoglie le 40 società a maggiore capitalizzazione in Italia.

ENTRA MEDIOLANUM

La decisione è stata ufficializzata da Ftse Italia Index Series Technical Committee e sarà operativa da lunedì 23 marzo 2020. Al posto della Juventus, nell’indice Ftse Mib, entrerà Banca Mediolanum. Per la Juve è in programma uno spostamento nell’indice Mid Cap, che raccoglie le società a media capitalizzazione.

CAPITALIZZAZIONE IN CALO

La scelta è dovuta alla variazione della capitalizzazione della società. Infatti, negli ultimi mesi il prezzo del titolo è sceso di circa il 30% arrivando, a causa anche dei problemi delle ultime settimane per il coronavirus – che ha paralizzato il campionato di Serie A con ripercussioni sui conti di tutti i club calcistici italiani – sotto l’euro per azione.

Piazza Affari in rosso, non segue il rally di Wall Street – News – Financialounge.com

Piazza Affari in rosso, non segue il rally di Wall Street – News – Financialounge.com

VALORE SOTTO L’EURO PER AZIONE

A gennaio 2019 il titolo aveva superato quota 1,4 euro. Un valore che oggi, vista la situazione del calcio italiano in generale, sembra lontanissimo. Per il momento, dunque, la Juventus dovrà accontentarsi del listino Mid Cap di Piazza Affari. Anche oggi, in una giornata complicata per l’intero listino, il titolo della Juventus sta perdendo poco più del 2%. La capitalizzazione di mercato, ad oggi, è pari a poco meno di 1,2 miliardi di euro. Banca Mediolanum ha una capitalizzazione di circa 5 miliardi di euro.