L’agenzia Fitch: alto rischio che il governo non arrivi a fine mandato

fitch
di Redazione 9 Dicembre 2019 - 17:13

Differenza di vedute su troppi temi economici, secondo l’agenzia di rating Fitch il governo Pd-5Stelle rischia di saltare prima della scadenza naturale del mandato

Il governo Pd-5Stelle rischia di non arrivare a fine mandato e la rottura potrebbe arrivare dopo le elezioni regionali in Emilia Romagna. A dirlo è l’ultimo rapporto dell’agenzia di rating Fitch, che fa il punto sullo stato di salute della coalizione che sostiene il governo italiano.

BENE I RAPPORTI CON LA COMMISSIONE EUROPEA

Nonostante le relazioni tra il governo italiano e la Commissione europea sul delicato tema della legge di bilancio sono indubbiamente migliorate e oggi molto più distese – spiega l’agenzia Reuters – ciò non elimina lo scenario di incertezza sulle prospettive per il merito di credito dell’Italia.

DIVERGENZE SUI TEMI ECONOMICI

Quindi, in sostanza, i rischi che la maggioranza formata da Partito Democratico e Movimento 5 Stelle non arrivi a fine mandato “sono assai elevati”. Le distanze tra gli alleati sono emerse su diversi temi di natura economica compromettendo la messa in atto delle riforme strutturali e fiscali di cui il Paese avrebbe bisogno.

La manovra delle mille tasse: eccole tutte spiegate

La manovra delle mille tasse: eccole tutte spiegate

DIBATTITO ACCESO ANCHE SUL MES

“I negoziati sulla manovra 2020 hanno messo in evidenza le tensioni politiche all’interno della maggioranza, così come il dibattito sulla riforma del fondo salva Stati” spiega Fitch Ratings in una nota. Il dibattito sul fondo salva Stati (Mes) è stato particolarmente acceso all’interno della maggioranza con il leader dei 5Stelle Luigi Di Maio che ha chiesto più volte di rivedere il meccanismo che andrebbe a penalizzare l’Italia.

DECISIVE LE ELEZIONI IN EMILIA

“Riteniamo – prosegue l’analisi di Fitch – ci sia un rischio elevato che il governo a guida Pd e 5 Stelle non arrivi a fine mandato. Uno dei momenti più delicati saranno le prossime elezioni regionali, a partire da quelle di fine gennaio in Emilia-Romagna”. Decisive, quindi, le elezioni previste il 26 gennaio nella regione tradizionalmente guidata dal centrosinistra.

Read more: