BlackRock

BlackRock punta sul rendimento e non disdegna i BTP

Il colosso USA ha aperto alcune posizioni rialziste sul debito italiano mentre è ribassista sui Bund. Acquisti selezionati sia sul debito dei mercati emergenti e sia nelle obbligazioni corporate.

18 Dicembre 2018 07:00

L’ultima riunione del 2018 della Bce è stata l’occasione per Marilyn Watson, Head of Global Fundamental Fixed Income Strategy di BlackRock, di fare iI punto della situazione nel reddito fisso alla fine di un anno che, per molti versi, si è rivelato allarmante per i mercati finanziari globali. Basti pensare che, dal primo gennaio al 13 dicembre, la stragrande maggioranza dei segmenti dell'universo delle obbligazioni globali, che vanno dai titoli di stato internazionali a quelli ad alto rendimento fino al debito emergente, ha generato rendimenti negativi.

2018, UN ANNO COSTELLATO DI EVENTI POLITICI NEGATIVI


Dopo un inizio positivo, l'anno è stato costellato da eventi specifici, la maggior parte dei quali di natura politica, che hanno continuato a far sentire i propri effetti negativi durante tutto il 2018, come la Brexit e le politiche commerciali degli Stati Uniti. Altri hanno riguardato invece la formazione di un nuovo governo in Italia e la conseguente proposta di deficit di bilancio 2019 in contrapposizione con la Commissione Europea, le elezioni in Brasile e in Messico, le elezioni di medio termine negli Stati Uniti o ancora le difficoltà di Turchia e Argentina e gli eventi geopolitici in Medio Oriente.

DIVERGENZA DELLE ATTIVITA’ ECONOMICHE


“In questo contesto, la crescita economica globale è rimasta al di sopra del trend, ma con una maggiore dispersione tra le attività economiche regionali di quanto avevamo previsto, con gli Stati Uniti che avanzavano, mentre la crescita economica in Europa è stata più debole del previsto” specifica Marilyn Watson.
Sulla scia della robusta crescita del PIL negli Stati Uniti, la Federal Reserve ha mantenuto costante quest’anno la cadenza degli aumenti dei tassi trimestrali mentre il mercato sta valutando un ulteriore aumento la prossima settimana. Marilyn Watson prevede nel 2019 una pausa nel rafforzamento dei tassi di interesse negli Stati Uniti, in quanto la Fed diventerà sempre più dipendente dai dati macroeconomici. Pertanto l’esperta rivela di restare sovraesposta alla parte più breve dei titoli di stato (Treasury) USA mantenendo, al contempo, una preferenza per le attività che offrono flussi cedolari adeguati al rischio.

RIALZISTI SUI BTP E RIBASSISTI SUI BUND


Passando alla riunione della Bce di giovedi, Watson segnala come la banca centrale europea abbia abbassato le proprie previsioni sull'inflazione e la crescita del PIL per l'eurozona nel 2019 rispettivamente all'1,6% e all'1,7%.
“In termini di posizionamento, manteniamo una piccola posizione long (rialzista, ndr) sui titoli di Stato italiani, siamo tatticamente short (ribassisti, ndr) sui Bund tedeschi e deteniamo posizioni selezionate in obbligazioni societarie europee” fa sapere l’esperta.

Compagnie assicurative pronte ad aumentare l’esposizione al rischio


Compagnie assicurative pronte ad aumentare l’esposizione al rischio





FOCUS SUGLI STRUMENTI A SPREAD


Più in generale, Marilyn Watson continua a favorire determinati strumenti a spread (con extra rendimento rispetto ai titoli di stato) per la generazione di reddito. L’esperta, di conseguenza, resta posizionata in modo tattico sulle obbligazioni societarie e sulle attività cartolarizzate, con una forte attenzione ai fondamentali bottom-up (relativi cioè ai singoli emittenti) e una preferenza per i titoli azionari che offrono un flusso di dividendi adeguato al rischio.

USA-Cina, i dazi sono una scusa. Il vero scontro è sul dominio tecnologico


USA-Cina, i dazi sono una scusa. Il vero scontro è sul dominio tecnologico





DEBITO EMERGENTE SELEZIONATO


“Infine, abbiamo in portafoglio selezionate posizioni nel debito dei mercati emergenti. Teniamo costantemente sotto osservazione i rischi in corso per il settore, tra cui le condizioni finanziarie globali più rigide, le guerre commerciali e altre questioni, tuttavia alcuni dei rischi coda specifici si sono ridotti e le valutazioni sono complessivamente più interessanti dopo la correzione degli ultimi mesi” conclude Marilyn Watson.
Trending