Futures

I prezzi del gas naturale si scaldano con l’arrivo del freddo

L'agenzia statunitense EIA (Energy Information Administration ) prevede che la fornitura di gas naturale di fine ottobre possa risultare quella con il livello più basso degli ultimi 13 anni.

18 Ottobre 2018 10:04
Negli Stati Uniti, la stagione invernale (dal punto di vista degli approvvigionamenti energetici) è iniziata ufficialmente questo mese, ed ha visto le forniture di gas naturale negli USA del 17% circa al di sotto della media quinquennale relativa a questo periodo dell'anno, spingendo i prezzi ai massimi livelli da gennaio. Questo movimento, secondo gli addetti ai lavori, potrebbe presagire prezzi elevati e maggiore volatilità delle quotazioni proprio quando le temperature inizieranno a calare. In base ai dati dell’agenzia governativa statunitense EIA (Energy Information Administration) le forniture domestiche di gas naturale in deposito si attestavano a 2.956 miliardi di piedi cubi nella settimana conclusasi il 5 ottobre: si tratta della quantità più bassa di stoccaggio per questo periodo dell'anno dal 2010.

SCORTE DI MAGAZZINO AI MINIMI DAL 2005


Non solo. In base alle ultime stime, gli inventari di gas naturale dovrebbero salire a 3.263 trilioni di piedi cubi alla fine di ottobre, ma quello rappresenterebbe il livello più basso di fine ottobre dal 2005. Secondo Tyler Richey, co-editore del provider di ricerche sulle materie prime The Sevens Report , le forniture in magazzino sono scese al range minimo di cinque anni in quanto le scorte non sono riuscite ad accumularsi come la maggior parte degli analisti si aspettava questa estate. L'ultima volta che gli inventari hanno testato il livello inferiore della fascia quinquennale era all'inizio di quest’anno e i futures sono balzati al loro livello massimo di oltre un anno.

Materie prime, decifrare il rebus cinese prima di investire


Materie prime, decifrare il rebus cinese prima di investire





FUTURES IN RIALZO


I futures sul gas naturale hanno fissato un picco il 10 ottobre scorso a 3,33 dollari per milione di unità termiche britanniche alla Borsa Mercantile di New York, cioè quasi il 20 per cento in più rispetto ai 2,76 dollari di metà settembre: un valore che rappresenta la quotazione più elevata da quella registrata il 24 gennaio. In quella data il prezzo dei futures sul gas naturale toccò quota 3,51 dollari, il massimo dello scorso inverno e il livello più sostenuto dal dicembre 2016.

SQUILIBRIO TRA DOMANDA E OFFERTA


Mentre la crescita della produzione di gas naturale negli Stati Uniti è stata robusta, in aumento del 9,6% anno su anno in base ai dati EIA di fine luglio rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, il consumo nello stesso arco di tempo è tuttavia aumentato del 12%. Secondo gli analisti il mercato comincia a preoccuparsi dei livelli di inventario a causa del notevole squilibrio nella dinamica della domanda e dell'offerta in questo momento: non a caso da inizio mese a oggi, i futures sul gas naturale sono aumentati di oltre il 9%.

Investimenti di fine ciclo, azioni difensive e materie prime


Investimenti di fine ciclo, azioni difensive e materie prime





I FONDAMENTALI FAVORISCONO I RIALZISTI


Tyler Richey afferma inoltre che i fattori fondamentali continuano a favorire i ‘rialzisti’ del prezzo del gas naturale, ma avverte che il mercato tende a diventare molto più volatile nella stagione invernale poiché la domanda dipende quasi esclusivamente dalle condizioni meteorologiche. Si ricorda che per chi volesse investire sul gas naturale sono disponibili gli ETF specializzati come, per esempio, l’ ETFS Natural Gas ETC (NGAS) che nel 2017 aveva registrato una perdita del 44,4% ma che dall’inizio di quest’anno mostra una performance positiva dell’8,74%, grazie all’accelerazione del mercato sottostante degli ultimi sei mesi (+24,4%).

RISCHI PER GLI INVESTITORI MENO ESPERTI


A questo proposito, per quanto riguarda l’idea che l'inverno possa rappresentare un buon momento per investire nel gas naturale, alcuni osservatori affermano che solo una cosa è certa: le aspettative del mercato circa la domanda invernale di gas naturale, guidate principalmente dalle previsioni e dalle previsioni meteorologiche, potrebbero aumentare la volatilità dei prezzi del gas naturale e rivelarsi potenzialmente pericolose per gli investitori meno esperti.
Share:
Trending