credito d'impresa

Imprese italiane, crescono le richieste e gli importi di credito

In base al Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF nel primo semestre le società di capitale registrano tassi di crescita superiori alle imprese individuali.

23 Agosto 2016 - 7:25
Un incremento del 5,5% del numero delle richieste di valutazione e rivalutazione dei crediti presentate dalle imprese italiane, mentre l’importo medio del credito richiesto sfiora gli 80 mila euro. Sono le due principali evidenze che emergono dall’aggiornamento del Barometro CRIF sulle domande di valutazione e rivalutazione dei crediti nel primo semestre di quest’anno da parte delle imprese, elaborate sulla base del patrimonio informativo di EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF che raccoglie i dati relativi a oltre 78 milioni di posizioni creditizie, di cui oltre 8 milioni attribuite a utenti business. In particolare è cresciuto in modo importante (+14,6%) l’importo medio richiesto, che nel primo semestre di quest’anno si è attestato a 79.408 euro. Se però si considerano le imprese individuali l’importo medio richiesto si è posizionato a 34.265 euro (+2,4% rispetto al corrispondente periodo 2015), mentre le società di capitale hanno richiesto finanziamenti medi per 110.070 euro (+16,5% se confrontato con il primo semestre dello scorso anno). La dinamica relativa agli importi si ripete anche per il numero di richieste: quelle effettuate da parte delle imprese individuali sono cresciute solo del 3,2% mentre quelle relative alle società capitali hanno messo a segno un incremento del +7,1%
Trending