mercati azionari

Wall Street, il settore hi tech potrebbe salire del 22%

23 Giugno 2015 12:36
financialounge -  mercati azionari settore immobiliare settore tecnologico USA utilities Wall Street
financialounge -  mercati azionari settore immobiliare settore tecnologico USA utilities Wall Street
Premesso che l’investimento azionario diretto (tramite l’acquisto di azioni o ETF) non permette alcuna protezione in caso di correzione degli indici di mercato, è però dimostrabile che alcuni settori sono più difensivi di altri sia per il loro andamento storico (in termini di volatilità), sia per i dividendi pagati (di solito superiori alla media di mercato).
Tra i settori difensivi, quello delle utilities e quello immobiliare ricoprono un ruolo primario e, proprio riferendosi a essi, gli analisti di Bank of America Corp. sono arrivati a concludere che la sicurezza in Borsa ha un prezzo e quello attuale è il più alto dal 1986.

 

L'aumento dei rendimenti dei titoli a reddito fisso avrebbero dovuto stimolare una rotazione nel mercato azionario degli Stati Uniti, ma questo non è successo e il risultato è un'anomalia di valutazione in cui i settori difensivi, come le utility e gli immobili sono scambiate con premi ai massimi livelli storici rispetto ai settori «growth» come la tecnologia e la distribuzione: per gli esperti di Bank of America Corp tale divario di valutazione è addirittura il più ampio almeno dal 1986. Le aziende con alti tassi di payout (percentuale di profitti pagati ai soci) hanno trainato la Borsa USA nel 2014 in quanto la fame di rendimento degli investitori ha spinto alla ricerca di rendimenti migliori rispetto alle obbligazioni.

 

Lo Standard & Poor 500 Utilities Index è salito del 24 per cento, e un basket azionario di 24 società immobiliari USA è balzato al rialzo del 26 per cento. Tuttavia, sebbene entrambi questi settori abbiano sottoperformato l’S&P500 da metà aprile in poi, ovvero da quanto i tassi del mercato obbligazionario USA hanno cominciato a risalire, la loro correzione è stata meno ampia di quanto si potesse prevedere. Ma d’ora in avanti le cose potrebbero cambiare. Secondo gli analisti di Bank of America Corp. le valutazioni delle utilities sono esposte ad una correzione del 9 per cento in base alla stima del rapporto prezzo / utili (p/e) 2015 mentre, al contrario, la tecnologia dovrebbero riuscire a salire del 22 per cento, trainata soprattutto dai segmenti del software e dei servizi Internet.
Trending