Eataly prepara la sua quotazione a Piazza Affari

borsa
31 Gennaio 2014 - 9:40

Eataly si quoterà a Piazza Affari. Ma al momento giusto. Sui tempi non c’è fretta e la finestra potrebbe aprirsi non prima del 2016-2017. “La faremo al momento giusto, dobbiamo ancora coprire un paio di grosse città in Europa”, ha detto il fondatore Oscar Farinetti, affermando che “La quotazione in Borsa di Eataly ci sarà. È lampante che si debba andare in questa direzione, ma senza fretta”.

Eataly è una catena alimentare di punti vendita di medie e grandi dimensioni specializzati nella vendita di generi alimentari tipici e di qualità. Il gruppo prima di presentarsi in IPO punta a coprire qualche nuovo mercato oltre agli attuali Italia, in America, in Giappone, negli Emirati Arabi e in Turchia. Si tratta di alcune grandi città europee ma anche della Russia fino al Sud America e alla Cina. Oggi i negozi sono circa 22, a sette anni dalla prima apertura a Torino.

Farinetti, 60 anni il prossimo 24 settembre, ha però anticipato che prevede a breve di ritirarsi dai ruoli operativi e di restare presidente della società. Prima di Eataly Farinetti aveva preso in mano dal padre l’azienda Unieuro e l’ha fatta diventare una catena di grande distribuzione di tecnologia, vendendola poi nel 2004 per fondare Eataly.

Financialounge - Telegram