L’e-commerce nel 2018 varrà 50 miliardi

consumi
10 Ottobre 2013 - 9:00

Nonostante la crisi abbia ridotto, e di molto, i consumi delle famiglie italiane, gli acquisti online sembrano andare controcorrente. Nel 2012, le compere via internet con carta di credito in Italia sono aumentate del 16,5%, portando il giro d’affari del business online a 10 miliardi di euro.

In base a un’indagine commissionata ad hoc da Google per il nostro Paese, le transazioni e-commerce in Italia dovrebbero attestarsi a 50 miliardi di controvalore entro i prossimi 5 anni. D’altra parte su 30 milioni di utenti internet, circa 20 milioni dichiarano di aver effettuato almeno un acquisto online: negli ultimi tre mesi, il 50% di chi usa la rete lo ha fatto anche per effettuare un acquisto virtuale.

Ma cosa si compra in rete in Italia?
Viaggi e trasporti hanno la quota di mercato maggiore (38%), seguiti dai servizi di consumo (20%), quindi dai prodotti informatici e dai beni e servizi professionali (15%), dai beni di consumo non alimentati (11%), dalle telecomunicazioni (9%), dall’abbigliamento e calzature (3%), dai beni per la casa (2%), dagli alimentari (1%) e da alberghi e ristoranti (1%).

Financialounge - Telegram