italia

Ancora in calo le richieste di mutui

6 Giugno 2013 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news
Meno 12 percento. A tanto ammonta la differenza, rispetto a maggio 2012, del numero di richieste di mutui a maggio 2013. Il risultato del mese appena concluso, porta l’aggregato dei primi 5 mesi del 2013 a -11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I dati sono quelli relativi alle domande di mutui raccolte dagli istituti di credito e confluite in EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF, che raccoglie i dati relativi ad oltre 78 milioni di posizioni creditizie.

È importante sottolineare che si tratta dei dati relativi a istruttorie formalmente presentate dalle famiglie italiane alle aziende di credito, quindi non semplici domande di informazioni o ricerche sui comparatori di offerte.

Analizzando le richieste di mutuo in base all’importo medio, nei primi 5 mesi del 2013 la classe in cui si sono maggiormente concentrate le preferenze degli italiani è quella compresa tra i 100.000 e i 150.000 euro, con una quota pari al 29,31% del totale mentre l’importo medio richiesto per i mutui si è attestato a 127.646 euro contro una media di 131.397 euro rilevata nel 2012.

In parallelo emerge anche un progressivo allungamento della durata dei mutui richiesti, con la classe compresa tra i 25 e i 30 anni che si conferma la preferita con una quota sul totale del 28,5%.

Clicca qui per visualizzare i risultati completi della rilevazione di maggio.
Trending