Vento in poppa a settembre per gli ETP

Torna in forte attivo la raccolta globale mensile degli ETP (Exchange Traded Products), ovvero l’insieme di ETF, ETC e ETN. In settembre è stata positiva per 35 miliardi di dollari, 28,7 dei quali diretti verso i fondi azionari: questi prodotti hanno contribuito ad un incremento della raccolta del 46% rispetto ai nove mesi del 2012.

In particolare, i flussi sui prodotti azionari dei mercati sviluppati sono stati pari a 23,4 miliardi di dollari, di cui circa la metà in fondi con esposizione sul mercato statunitense. Positive anche le sottoscrizioni nette per il segmento azionario europeo (settembre è stato il quinto mese positivo in termini di flussi) mentre gli ETP giapponesi hanno continuato a beneficiare degli acquisti da parte della Banca del Giappone.

Anche gli ETP sui mercati azionari emergenti, che avevano sofferto da maggio in poi per l’annuncio del possibile tapering da parte della Federal Reserve, hanno registrato una raccolta netta mensile positiva per 5,3 miliardi di dollari dopo la decisione a sorpresa della Fed di rinviare qualsiasi riduzione del quantitative easing attualmente in vigore. Per quanto riguarda infine gli ETP obbligazionari occorre sottolineare che i flussi mensili positivi per 6,6 miliardi di dollari sono stati trainati soprattutto dai segmenti high yield e dei mercati emergenti.




FinanciaLounge
4 Ottobre 2013
Partner
Top