L’analisi

GAM: quattro tendenze e fenomeni per il lungo termine

Nell’analisi del gestore diversificazione e orizzonte temporale sono le due colonne che reggono saldamente l’arcata dei portafogli diversificati con intelligenza

di Francesco Rapetti 10 Novembre 2022 17:46
financialounge -  GAM Jian Shi Cortesi Mark Hawtin mercati Niall Gallagher Riccardo Cervellin Swetha Ramachandran
financialounge -  GAM Jian Shi Cortesi Mark Hawtin mercati Niall Gallagher Riccardo Cervellin Swetha Ramachandran

Nell’analisi curata dai manager Gam Swetha Ramachandran, Mark Hawtin, Jian Shi Cortesi e Niall Gallagher, la cautela con cui muoversi nell’attuale difficile contesto non necessariamente significa rassegnazione: diversificazione e orizzonte temporale sono le due colonne che reggono saldamente l’arcata dei portafogli diversificati con intelligenza. Tra le varie pietre che formano l’arco della diversificazione, GAM ha individuato quattro tendenze e fenomeni destinati a perdurare oltre una fase così complessa come quella attuale.

IL SETTORE DEL LUSSO


Il settore del lusso che beneficia di un potere di determinazione dei prezzi eccezionale e di una limitata elasticità della domanda rispetto a un contesto inflazionistico. Il punto di partenza del forte potere di determinazione dei prezzi del settore è rappresentato dagli elevati margini lordi, che non solo sono stabili ma per alcune società addirittura in crescita, nonostante l'aumento dell'inflazione, in quanto esercitano il proprio potere di anticipare i prezzi rispetto all'inflazione. I recenti risultati hanno ampiamente dimostrato che gli scambi rimangono solidi e che i margini di profitto si stanno dimostrando particolarmente resilienti. Nel complesso, nonostante le difficili condizioni di mercato attuali, GAM ritiene che le prospettive per il settore del lusso rimangano rosee.

IL MERCATO DEL LUSSO ONLINE


Durante la pandemia molti brand del lusso, che in precedenza erano stati scettici nei confronti delle vendite online per paura di perdere la propria "esclusività", hanno abbracciato questo canale come fonte di crescita durante i periodi di chiusura dei negozi. Ciò ha permesso loro di estendere il proprio raggio d'azione a nuove fasce di consumatori del lusso, molti dei quali si stanno dimostrando dei consumatori abituali e fedeli”. Il settore del lusso ha adattato la sua "selling ceremony’" e la teatralità propria del negozio al mondo online, facendo uso di tecniche di live-streaming e convertendo gli addetti alle vendite nei negozi in operatori digitali che stabiliscono relazioni individuali con i clienti. Inoltre, siamo convinti che il metaverso avrà un impatto sui marchi del lusso e sul retail più in generale.

IL LUSSO NEL MERCATO USA


I consumatori statunitensi rappresentano al momento il principale motore della spesa nel settore del lusso: il timore principale è che le pressioni inflazionistiche portino a un forte calo della spesa in quello che è stato un mercato dinamico per i brand di lusso. Se da un lato GAM si aspetta una graduale normalizzazione degli elevati tassi di crescita statunitensi per il settore in aggregato, dall'altro i titoli del lusso sembrano prezzare un forte calo della domanda statunitense - cosa improbabile, considerando i fattori strutturali sulla scorta dell'espansione della base dei consumatori statunitensi: più giovane, più eterogenea, con una maggiore quota maschile in ingresso, con più consumatori attratti da capi di lunga durata piuttosto che dal fast fashion.

IL SETTORE TURISMO


Durante il periodo estivo, l'Europa ha evidentemente beneficiato in misura maggiore del turismo dagli Stati Uniti e della relativa spesa nella regione; anche la Cina ha registrato una ripresa progressiva del turismo interno rispetto al secondo trimestre, con la riapertura di Shanghai, anche se alcune regioni della Cina (Chengdu, Hainan) continuano a sperimentare una riapertura intermittente con lockdown periodici dovuti al Covid. Il recupero del turismo cinese è ancora lontano ed è improbabile che riprenda non prima della fine del 2023. Gam ritiene che la ripresa del turismo in corso sia ampiamente positiva per la spesa nel lusso in generale.

IL TEMA DELL’AVANZAMENTO DIGITALE


Sul tema dell’avanzamento digitale e dell’AI è intervenuto Mark Hawtin - Disruptive Strategist, Head of Growth Equities team di GAM. “I microchip sono la risorsa più critica del mondo, su cui hanno il predominio i produttori di Taiwan. L'attuazione del Chips Act statunitense è stata gradualmente avviata da quando Biden ha firmato la legge e si è già riflessa nella valutazione dei titoli dei semiconduttori sia in Asia che negli Stati Uniti. Poiché l'Asia detiene ancora l'80% della produzione globale di chip, è quasi impossibile che si verifichi un rapido cambiamento nella catena di fornitura globale dei semiconduttori. Nel caso in cui la Cina sia costretta a sviluppare i propri standard e chip, con il risultato di un disaccoppiamento tecnologico globale, l'incertezza è grande e l'esito è impossibile da prevedere. Ciò che è chiaro è che si tratta di una fuga di cervelli per i talenti statunitensi o per i talenti statunitensi formati dai cinesi.

PRICE ACTION DELLE AZIONI


Con il percorso dei tassi d'interesse al rialzo, ma con una traiettoria e un’entità quanto mai incerte, gli asset di crescita a lunga duration continuano a essere segnati al ribasso. GAM ritiene che in questo momento la price action delle azioni e le valutazioni abbiano fatto molto per riflettere il rischio di un calo degli utili che potrebbe essere previsto da una recessione in corso. Alla luce di ciò, GAM ritiene che il mercato stia valutando in modo errato le opportunità che si presentano in questo momento.  Ci saranno alcune aree del mercato che vedranno tagli significativi ai ricavi e agli utili a causa del rallentamento dell'economia.

IL METAVERSO


Il metaverso sarà un'estensione naturale dell'esistente realtà online che viviamo ogni giorno. GAM ritiene che questo fenomeno favorirà sia nuove opportunità di ricavi sia l'aumento della produttività in molti settori, quali la vendita al dettaglio attraverso i vStore, produzione e progettazione nell'industria, analisi 3D, demo di prodotti, tour virtuali; questi sono solo alcuni esempi di aree che probabilmente saranno altamente potenziate. McKinsey stima che il metaverso rappresenti un'opportunità da 5.000 miliardi di dollari a livello globale.

SCAMBI COMMERCIALI GLOBALI


Guardando agli scambi commerciali tra le due maggiori economie mondiali, gli investitori temevano che il governo cinese prendesse di mira sia le aziende cinesi sia quelle internazionali. Tuttavia, da quando è iniziata la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina nel 2018, la Cina ha evitato di mettere in atto ritorsioni contro alcune aziende statunitensi. Da allora, abbiamo visto Tesla costruire una fabbrica a Shanghai. Starbucks dispone di 6.000 negozi in Cina. General Motors vende più auto in Cina che negli Stati Uniti e non abbiamo assistito a misure contro queste aziende e a favore di quelle cinesi. Nel complesso, l'enfasi è ancora sull'attrazione di capitali esteri e sulla maggiore apertura alle imprese internazionali.

SETTORE IMMOBILIARE


Infine, vi è la questione del settore immobiliare e dei pericoli derivanti dal debito in sofferenza. Nel 2020 e nel 2021, alcune città in Cina hanno inasprito le regole per l’acquisto di un’abitazione nel tentativo di raffreddare il mercato immobiliare. Nel contempo, il governo ha ordinato alle banche di rafforzare i criteri di erogazione dei prestiti alle società di sviluppo immobiliare fortemente indebitate. L’insieme di tali provvedimenti ha creato qualche problema di liquidità alle società di sviluppo immobiliare ad alto rischio, che, in qualche caso, sono risultate insolventi. I costruttori in difficoltà hanno interrotto la realizzazione di alcuni progetti. Il sentiment è diventato piuttosto negativo per il settore, con conseguente inasprimento delle condizioni finanziarie. GAM vede una probabilità molto bassa che il rallentamento del settore immobiliare porti a rischi sistematici nel sistema finanziario cinese. Tuttavia, è probabile che gli anni del boom del settore immobiliare siano ormai alle spalle.

SETTORE ENERGETICO


GAM ritiene che la decarbonizzazione e la transizione energetica comporteranno un aumento dei costi energetici per il sistema energetico globale. La crisi tra Russia e Ucraina ha evidenziato un particolare rischio a cui è esposta l'Europa e il fatto che l'energia decarbonizzata sarà molto più costosa nel medio termine. GAM ritiene che ciò comporterà un fabbisogno di investimenti molto elevato e sottostimato. Questo scenario presenta diverse opportunità di investimento.

 LE PAROLE DEL AD GAM ITALIA


Riccardo Cervellin, Amministratore Delegato di GAM (Italia) SGR ha commentato: “A nostro avviso, sono quattro le tendenze e i fenomeni che, in questo contesto, possono aiutare gli investitori a diversificare il portafoglio in un’ottica di lungo periodo. Basti pensare a un settore come quello del lusso: l’ultima Fashion Week di Milano ha rammentato la forza della moda e, soprattutto, del lusso, sorretto dal naturale desiderio di possesso e dalle dinamiche demografiche nei Paesi emergenti. Poi vi sono le straordinarie potenzialità dell’avanzamento digitale e dell’AI. E le evoluzioni sia in Cina che in Europa, che sono da guardare e analizzare attentamente, in cui ravvisiamo opportunità interessanti attraverso un’attenta gestione attiva”.
Trending