Valute digitali

Ecco i tre scenari possibili secondo GAM per regolamentare le criptovalute

Di questi Mark Hawtin (GAM Investments) reputa il più probabile quello in cui il Congresso USA decida di introdurre una nuova legislazione sulle criptovalute, l’unica soluzione per il lungo periodo

di Leo Campagna 25 Ottobre 2022 17:33
financialounge -  bitcoin criptovalute ethereum GAM Investments Mark Hawtin
financialounge -  bitcoin criptovalute ethereum GAM Investments Mark Hawtin

Chi è responsabile della regolamentazione delle criptovalute e come andrebbero regolate? Domande che restano sul tavolo da tempo e che confermano come la regolamentazione del settore sia indubbiamente in ritardo. Basti pensare che in base alla norme esistenti Bitcoin ed Ethereum sono considerate una commodity da parte della Commodity Futures Trading Commission (CFTC).

LA PORTATA DI BITCOIN ED ETHEREUM


“Si tratta di una questione accettata anche dalla SEC, l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori. Tuttavia, la portata di Bitcoin ed Ethereum è tale che se si cercasse di applicare la legge sui titoli si rischierebbe di destabilizzare il mercato, e probabilmente i principali centri di negoziazione di Bitcoin si trasferirebbero all’estero. Praticamente la posizione competitiva degli Stati Uniti nelle criptovalute verrebbe messa a repentaglio” fa sapere Mark Hawtin, Investment Director di GAM Investments.

CHI DOVREBBE REGOLARE IL SETTORE DELLE CRIPTOVALUTE


La competizione su chi dovrebbe regolare il settore delle criptovalute intanto prosegue, tra la SEC, che applica la legge sui titoli, e la CFTC, che invece adotta la legge sui derivati. Inoltre mentre la supervisione per la SEC spetta al comitato finanza del Congresso, per la CFTC è il comitato per l’agricoltura l’ente preposto. Entrambi con programmi e gruppi di pressione differenti.

TRE SCENARI POSSIBILI


La sensazione è che la SEC debba lavorare ancora molto prima di poter regolamentare le criptovalute e il processo sarà tutt’altro che veloce. In ogni caso, è il parere di Hawtin, sono tre gli scenari possibili. “Il primo, e il meno probabile, è che prevalga la SEC. In tal caso, verrebbero privilegiati gli intermediari/dealer esistenti che potrebbero iniziare a offrire facilmente le loro competenze nello scambio di criptovalute sulle piattaforme esistenti a scapito delle borse attuali” spiega il manager.

SE PREVALE LA CFTC


Nel secondo scenario, aggiunge Hawtin , sarebbe invece la CFTC a prevalere e le criptovalute verrebbero considerate una valuta. Il comitato dell’agricoltura a fine agosto ha presentato una proposta di legge del Senato secondo la quale il ruolo di supervisore delle due principali criptovalute e delle piattaforme in cui vengono negoziate spetterebbe alla CFTC. Le altre criptovalute, sempre secondo tale disegno di legge, dovrebbero essere suddivise tra la CFTC e la SEC, con un procedimento tuttavia ancora non definito.

UNA NUOVA LEGISLAZIONE


Il terzo scenario, quello in cui il Congresso decida di introdurre una nuova legislazione sulle criptovalute è quello che, secondo il manager di GAM Investments, appare più probabile. “Si tratta infatti di una nuova asset class che richiede nuove leggi e una soluzione per il lungo periodo. In questo momento sembra che la tendenza sia quella di escludere la SEC e consentire invece al Congresso di incaricare della materia la CFTC (attraverso tre leggi bipartisan), affidando la supervisione delle stablecoin alla Federal Reserve. Il ruolo della SEC resterebbe importante ma all’interno di puzzle più complesso” argomenta Hawtin.

PRESERVARE IL BUSINESS MODEL


D’altra parte come fa notare il manager di GAM Investments, se la supervisione totale fosse affidata alla SEC il rischio sarebbe quello compromettere la competitività degli Stati Uniti. “Ogni altro sviluppo permetterà alle piattaforme esistenti di preservare il business model, e le società come Coinbase, (piattaforma statunitense digitale di scambio di criptovalute) che stanno puntando sulla trasparenza e sul mantenere l’attività negli Stati Uniti, alla fine consolideranno la loro posizione come leader di mercato” conclude Hawtin.
Trending