Nuovo sell-off

Piazza Affari chiude a -3,32%, a Wall Street il Dow Jones sotto quota 30mila punti

Altra giornata di forti ribassi sui principali listini globali, con gli investitori spaventati dalla stretta monetaria decisa dalla Fed che potrebbe rallentare il ritmo della ripresa economica. A Milano pesanti le banche e il risparmio gestito

di Fabrizio Arnhold 16 Giugno 2022 17:42
financialounge -  borse inflazione mercati Piazza Affari Wall Street
financialounge -  borse inflazione mercati Piazza Affari Wall Street

Le Borse europee finiscono di nuovo al tappeto, nel giorno che segue l’aumento dei tassi della Fed per contrastare l’inflazione e la doppia mossa sul ritocco dei tassi da parte sia della Banca nazionale Svizzera che della Banca d’Inghilterra. In rosso anche Wall Street, con l’indice Dow Jones che scende sotto quota 30mila punti.

PIAZZA AFFARI CHIUDE A -3%


La stretta monetaria sta facendo crescere i timori degli investitori che aumentano le vendite sui listini, spaventati dall’ipotesi che l’aumento dei tassi possa frenare la ripresa economica. La Borsa di Milano è stata tra le peggiori di giornata, con il Ftse Mib che ha chiuso a -3,10%. In rosso deciso anche il Dax di Francoforte (-3,35%), il Cac 40 di Parigi (-2,39%), l’Ibex 35 di Madrid (-1,13%) e il Ftse 100 di Londra (-3,10%).

PESANTI LE BANCHE


A Piazza Affari le vendite sono state generalizzate, ma a soffrire di più sono state le banche e il risparmio gestito con Poste (-4,97%), Mediobanca (-4,61%) e Bper (-4,24%). Saipem (+2,55%) tra le poche in controtendenza. In negativo anche Ferrari (-0,71%), nel giorno del market day. Il rendimento del Btp decennale italiano è tornato sopra il 4%. Vola il prezzo del gas, arrivato a superare la soglia dei 140 euro al megawattora con un rialzo del 18%, a seguito della decisione di Gazprom di ridurre i flussi verso l’Europa.

A WALL STREET DOW JONES AI LIVELLI DEL 2021


I ribassi non risparmiano la Borsa di New York, dove il Dow Jones perde il 2,37% e scende sotto quota 30mila punti, per la prima volta da gennaio 2021. In settimana sta lasciando indietro il 4,4%. Lo S&P 500 perde ora il 3,11%, mentre il Nasdaq cede il 3,84%: i due indici si preparano a chiudere in calo per la decima seduta settimanale consecutiva, sulle ultime undici settimane.
Trending