La giornata sui mercati

I mercati aprono la settimana in rialzo

Sulla scia della settimana positiva di Wall Street, i listini europei partono con il segno più. Oggi vertice Ue per l'eventuale embargo sul petrolio russo, intanto in Cina le misure anti-Covid vengon allentante

di Antonio Cardarelli 30 Maggio 2022 09:16
financialounge -  Borse europee Piazza Affari
financialounge -  Borse europee Piazza Affari

Partenza in verde per i listini europei nella prima seduta della settimana. Piazza Affari guadagna lo 0,4%, Francoforte e Parigi lo 0,6% mentre Londra segna +0,4%.

SETTIMANA POSITIVA PER WALL STREET


La Borsa di New York oggi rimarrà chiusa in occasione del Memorial Day, ma Wal Street ha chiuso la scorsa settimana con la migliore performance da novembre 2020 e un rialzo del 6%. Un andamento che, secondo alcuni osservatori, segnala il possibile raggiungimento del bottom e apre a una risalita nei prossimi mesi. Le incognite, tuttavia, restano molte a partire dall'inflazione e dalla guerra in Ucraina.

BENE L'ASIA


Arrivano segnali incoraggianti dall'Asia, dove la Borsa di Tokyo apre la settimana con un rialzo del 2,2% dell'indice Nikkei. L'azionario giapponese raccoglie i dati su inflazione in decelerazione negli Usa e rallentamento dei consumi delle famiglie inferiore alle attese. Segnali positivi, inoltre, anche dalla Cina che ha deciso di allentare i freni alle attività commerciali dopo un calo dei contagi. Shanghai ha annunciato agevolazioni fiscali e sussidi per aiutare le imprese a riprendersi da una chiusura di due mesi. L'Hang Seng di Hong Kong, a poco dalla chiusura, guadagna oltre due punti percentuali mentre la Borsa di Shanghai ha chiuso a +0,6%.

PETROLIO IN RIALZO


Oggi in Europa occhi puntati sul vertice dell'Unione europea che, Ungheria permettendo, potrebbe varare l'embargo sul petrolio russo. Petrolio che nel frattempo viaggia in rialzo, con il Wti luglio +0,85% a 116,05 dollari al barile e il Brent di pari scadenza +0,57% a 120,11 dollari. Sul valutario, l'euro resta sopra quota 1,07 dollari e passa di mano a 1,0755 dollari (1,0697 la chiusura precedente) e a 136,79 yen (da 135,95).

In Europa attesa per i dati sull'inflazione di Germania e Spagna, mentre in Italia verranno pubblicati i prezzi alla produzione del mese di aprile.
Trending