La giornata sui mercati

Borse in verde, attesa per Powell e Lagarde

Avvio di seduta positivo per i listini europei, in serata gli interventi dei governatori di Fed e Bce, in primo piano ancora l'inflazione. In Ucraina evacuati dall'Azovstal i soldati feriti, la Cina pronta ad allentare i lockdown

di Antonio Cardarelli 17 Maggio 2022 09:21
financialounge -  Borse europee mercati Piazza Affari
financialounge -  Borse europee mercati Piazza Affari

Partenza positiva per i listini europei dopo la seduta mista di ieri a Wall Street. L'indice Ftse Mib di Piazza Affari, in avvio, guadagna lo 0,6%. Bene anche gli altri listini del Vecchio Continente, con Francoforte, Parigi e Madrid in area +0,5%, leggermente più indietro Londra.

COS'È SUCCESSO IN UCRAINA


Nella notte tra domenica e lunedì è stata completata l'evacuazione dei soldati feriti del battaglione Azov dall'acciaieria Azovstal. Un primo spiraglio di dialogo tra Ucraina e Russia, dunque, comincia a vedersi, anche se i bombardamenti russi su altre zone del Paese sono proseguiti. Nel frattempo, a complicare il quadro diplomatico, arriva il "no" della Turchia di Erdogan all'ingresso nella Nato di Svezia e Finlandia.

L'ASIA TORNA A RESPIRARE


Notizie positive arrivano dall'Asia e in particolare dalla Cina, nonostante i segnali di debolezza per i dati economici più deboli del previsto. A Shanghai i lockdown potrebbero presto essere allentati dopo tre giorni senza contagi. La Borsa di Hong Kong festeggia con un rialzo del 3%. In positivo anche Shanghai (+0,5% a poco dalla chiusura) e Tokyo. L'indice Nikkei ha chiuso a +0,42% a quota 26.659 punti.

OGGI LE PAROLE DI LAGARDE E POWELL


Oggi occhi puntati sui discorsi dei presidenti di Fed e Bce, che parleranno in occasione di due diversi eventi. Jerome Powell verrà intervistato a un appuntamento organizzato dal Wall Street Journal. Con la disoccupazione al 3,6% e l'inflazione che continua a correre, appare scontato il rialzo da 50 punti base dei tassi nelle riunioni di giugno e luglio, nella speranza che l'economia possa avere un "soft landing". Christine Lagarde questa sera interverrà a un evento di Soroptimist International: la Bce è più indietro nel ciclo restrittivo, ma la guerra in Ucraina rappresenta una preoccupazione in più per Francoforte.

PETROLIO E DATI MACRO


Stabili i prezzi del petrolio che tratta a 114 dollari al barile nella consegna luglio del Brent e a 113,89 dollari al barile nella consegna giugno del Wti. In Europa il gas naturale torna sotto i 90 euro al megawattora: -4% a 89 euro il future giugno sul Ttf. Sul fronte macro attenzione alle vendite al dettaglio e alla produzione industriale degli Stati Uniti. In Italia sono in arrivo i dati sull'inflazione di aprile e la stima flash del Pil europeo per il primo trimestre.
Trending