La giornata sui mercati

Borse Ue in rialzo aspettando l’inflazione Usa

Avvio in verde per i listini del Vecchio Continente che dopo il rimbalzo di ieri provano a mantenere la via del rialzo. Gli investitori attendono il dato sull’inflazione Usa e le prossime mosse della Fed. Il petrolio torna a salire

di Fabrizio Arnhold 11 Maggio 2022 09:10
financialounge -  borse inflazione mercati petrolio
financialounge -  borse inflazione mercati petrolio

Le Borse europee tentano di proseguire in rialzo, dopo il rimbalzo di ieri, e aspettando il dato sull’inflazione Usa. A Milano il Ftse Mib apre a +0,089%, il Dax di Francoforte a +0,33%, il Cac 40 di Parigi +1,20%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,54% e il Ftse 100 di Londra a +0,59%. La Borsa di Tokyo chiude poco sopra la parità, con l’indice Nikkei a +0,18%.

FOCUS SULL’INFLAZIONE


I mercati guardano ai dati sull’inflazione americana di aprile, in arrivo alle 14.30 ora italiana. Secondo la maggior parte degli analisti, l’indice dei prezzi dovrebbe rallentare la propria corsa riportando un valore di poco superiore all’8% anno su anno: l’aumento dell’inflazione dovrebbe essere compensato dalla diminuzione dei beni durevoli. Gli investitori si chiedono se il dato influenzerà le prossime mosse della Fed, che ha in previsione un aumento dei tassi di 50 punti base nei prossimi due meeting.

TORNA A SALIRE IL PETROLIO


Dopo qualche giorno di rallentamento, torna a salire il prezzo del greggio. L’agenzia statistica del dipartimento energetico americano ha rivisto al ribasso le proprie stime della produzione di petrolio nel Paese da 833 milioni di barili in più al giorno a 731. Questa mossa ha creato incertezza sull’offerta nel breve e lungo termine. Il Wti viene scambiato a 102,42 dollari al barile, mentre il Brent tratta a 105,30 dollari al barile.

A PIAZZA AFFARI DA SEGUIRE PIRELLI


Sul fronte valutario, il biglietto verde resta forte con il cambio a 1,0543 sull’euro. Guardano ai singoli titoli, a Piazza Affari occhi puntati su Pirelli (+2,3%), dopo i dati del bilancio trimestrale con numeri in crescita. Da monitorare anche UniCredit (+3,16%), dopo che sono state definite le modalità attuative per il buyback. A livello internazionale, oggi arrivano le trimestrali di Airbus e Disney. Lo spread apre in rialzo a 201 punti base.
Trending