Opportunità di crescita

LinkedIn: ecco le aziende italiane dove fare carriera. Assicurazioni e banche nei primi posti

Intesa Sanpaolo conquista la vetta per il secondo anno consecutivo, ma la classifica include anche UniCredit, Generali e Credit Agricole

di Antonio Cardarelli 11 Aprile 2022 16:11
financialounge -  Crédit Agricole Generali Intesa Sanpaolo lavoro LinkedIn Unicredit
financialounge -  Crédit Agricole Generali Intesa Sanpaolo lavoro LinkedIn Unicredit

Per il secondo anno consecutivo LinkedIn ha pubblicato la classifica delle 25 aziende italiane in cui è più facile fare carriera. Nei primi posti c'è una forte presenza di banche e società finanziarie, con Intesa Sanpaolo che guida la classifica. Molto ben piazzate anche Generali e UniCredit, che occupano rispettivamente il quarto e quinto posto, oltre a Allianz, Deutsche Bank e Credit Agricole.

I CRITERI UTILIZZATI


La classifica è stata realizzata da LinkedIn utilizzando diverse metriche, poi applicate sul periodo che va da gennaio a dicembre 2021. La metodologia valuta, per esempio, stabilità, diversità di genere, crescita delle competenze e capacità di avanzamento professionale, sia all'interno che all'esterno dell'impresa. Lo studio ha preso in esame aziende con almeno 500 dipendenti e un tasso di riduzione del personale non superiore al 10%.

INTESA SANPAOLO AL PRIMO POSTO


Anche quest'anno, come accaduto già nel 2021, Intesa Sanpaolo è risultata essere l'azienda italiana nella quale è più facile fare carriera. LinkedIn ha riconosciuto l'impegno del gruppo verso i propri dipendenti attraverso una strategia ESG integrata, che prevede un ampio e articolato sistema di welfare. Inoltre, Intesa Sanpaolo si distingue anche per i programmi formativi e la capacità di attirare talenti e per un piano di assunzioni che prevede di raggiungere le 4.600 unità entro il 2025.

ACCENTURE E STELLANTIS SUL PODIO


Il secondo posto della classifica è occupato da Accenture, società di consulenza internazionale che in Italia impiega 21.550 dipendenti. L'ultima novità riguarda la riprogettazione degli spazi aziendali, che prevede spazi di collaborazione e di brain storming. Al terzo posto della graduatoria stilata da LinkedIn c'è Stellantis, che può contare in Italia su 50mila dipendenti. Nonostante la crisi del settore, Stellantis ha ribadito che non chiuderà nessuno dei suoi stabilimenti in Italia.

GENERALI E UNICREDIT


Al quarto e quinto posto troviamo due aziende attive nella finanza. La prima è Generali - 19mila dipendenti in Italia - che impiega principalmente consulenti assicurativi, finanziari e agenti. Oltre al potenziamento dello smart working, secondo le regole dopo le 18 è vietato fare meeting o video call. Per quanto riguarda Unicredit, l'analisi di LinkedIn evidenzia soprattutto il piano di investimenti per la trasformazione digitale e la prossima assunzione di 3.600 unità.

GLI ALTRI NOMI IN CLASSIFICA


Deloitte occupa la sesta posizione, seguita da General Electric e Allianz. In quest'ultima azienda, in particolare, ha convinto l'impegno per la parità di genere con il raggiungimento della certificazione EDGE Move. Dietro Allianz troviamo Volkswagen, azienda tedesca da 770 dipendenti in Italia, che ha avviato la ristrutturazione della sua sede di Verona in ottica smart office. Al dodicesimo posto si piazza Deutsche Bank, seguita da EssilorLuxottica e Capgemini. Credit Agricole, gruppo che conta 17mila dipendenti in Italia, si trova al 18esimo posto della classifica redatta da LinkedIn mentre AXA è al 22esimo.
Trending