La giornata dei mercati

Borse Ue in rialzo, focus sulle banche centrali

Avvio in verde per i listini del Vecchio Continente che provano a recuperare dai ribassi di venerdì. Il focus degli investitori resta sulle decisioni delle banche centrali. Poco mosso il prezzo del petrolio

di Fabrizio Arnhold 7 Febbraio 2022 09:22
financialounge -  banche centrali borse mercati petrolio
financialounge -  banche centrali borse mercati petrolio

Le Borse europee iniziano la settimana in rialzo, provando a recuperare terreno dopo il rosso di venerdì e con i future di Wall Street sulla parità. A Milano il Ftse Mib in apertura segna +0,54%, a Francoforte il Dax +0,79%, il Cac 40 di Parigi +0,60%, l’Ibex 35 di Madrid +0,53% e il Ftse 100 di Londra +0,51%. A Tokyo l’indice Nikkei chiude in calo, a -0,70%, con gli investitori che restano cauti in attesa delle prossime decisioni delle banche centrali asiatiche.

MERCATI VOLATILI


I mercati restano nervosi, soprattutto dopo l’asse Cina-Russia che preoccupa gli Usa e con gli investitori che attendono di capire le prossime indicazioni delle banche centrali, per limitare l’effetto dell’aumento dell’inflazione. La volatilità potrebbe restare una costante fino a quando la Fed non deciderà il prossimo aumento dei tassi di interesse. Questa mattina il rendimento del decennale Usa, il T-Bond, è in lieve calo a 1,903% dopo che venerdì ha toccato 1,93%, ai massimi dal 2019.

LAGARDE AL PARLAMENTO UE


La presidente della Bce, Christine Lagarde, alle 16.45 interverrà in audizione al Parlamento europeo, mentre sul versante macro la produzione industriale in Germania è scesa dello 0,3% su base mensile. Gli investitori continuano a monitorare le indicazioni sul fronte macro e quelle in arrivo dai conti trimestrali delle imprese per capire la forza della ripresa economica, in attesa della stretta monetaria. Dalla Fed ci si attendono almeno cinque rialzi dei tassi nel corso del 2022: sarebbe la stretta più consistente dagli anni ’90.

A PIAZZA AFFARI ANCORA GIÙ SAIPEM


Rallenta il prezzo del greggio, con il Brent che viene scambiato a 93,32 dollari al barile (+0,05%), mentre il Wti è in calo dello 0,6%, con un barile che viene scambiato a 91,76 dollari. Nel valutario l’euro-dollaro è in ripresa a 1,143 (-0,13%), mentre lo spread apre in rialzo a 155 punti base. A Piazza Affari focus su Mps, che oggi tiene il cda per approvare i risultati del 2021 e decidere sulla governance. Ancora giù Saipem in avvio a -2,2%.
Trending