Focus sull'azionario

Attesa per le trimestrali a Piazza Affari

Settimana centrale a Wall Street dove comunicheranno i conti i titoli FAAMG, mentre a Milano gli investitori attendono i numeri di importanti società blue-chip

di Maurizio Nicola 25 Ottobre 2021 15:30
financialounge -  borsa Piazza Affari trimestrali Wall Street
financialounge -  borsa Piazza Affari trimestrali Wall Street

Questa settima gli investitori saranno concentrati su importanti eventi macro, come il Pil degli Stati Uniti e la riunione della Banca centrale europea, e sui risultati per il terzo trimestre delle società tech large-cap, ed in particolare delle cosiddette FAAMG (Facebook, Apple, Amazon, Microsoft e Google), società con oltre 1 trilione di dollari di capitalizzazione (Microsoft oltre 2.300 miliardi) e che rappresentano il 20% del market cap di tutto l'indice S&P 500.

MOLTE BLUE-CHIP A PIAZZA AFFARI


Anche a Milano inizia ufficialmente la stagione degli utili con molte società del Ftse Mib che inaugureranno il periodo a partire dalla giornata di martedì. Si inizia infatti con Campari e Italgas martedì, per poi passare ad Amplifon, Mediobanca, Saipem, Telecom Italia mercoledì. Giovedì sono invece attesi i conti di Eni, Mediobanca, Moncler, Recordati, Stellantis e Stmicroelectronics.

ATTENZIONE A UNICREDIT


Ad attirare la maggiore attenzione del mercato, soprattutto dopo il nulla di fatto con Monte dei Paschi, sarà la riunione del cda di UniCredit, chiamato in riunione nella giornata di mercoledì per approvare i numeri del trimestre estivo. Il meeting del 27 ottobre era anche il termine ultimo fissato da Gae Aulenti per le trattative con il ministero del Tesoro per Rocca Salimbeni, discussioni scivolate in una nulla di fatto a seguito delle richieste troppo alte da parte dell'ad Andrea Orcel (8,5 miliardi tra doti fiscali e aumento di capitale). Via XX settembre ha messo sul piatto un'iniezione di capitale nell'arco di 3,5 miliardi

BPM ALLA FINESTRA


Ad avere le mani libere per un'eventuale aggregazione è ora Bpm, il titolo bancario più brillante nella seduta odierna di Piazza Affari (+3,5%). Da una parte la banca guidata dall'ad Castagna è stata più volte citata come possibile interessata a Mps e ad una soluzione 'spezzatino' dei suoi asset (soluzione già provata con UniCredit), mentre dall'altra potrebbe rientrare nel perimetro di Gae Aulenti se le trattative con il Mef dovessero essere effettivamente naufragate.

LE POSSIBILI SOLUZIONI


Il fallimento delle trattative con la banca milanese riporta il Tesoro a ripensare a nuove soluzioni di mercato, che al mercato sembrano essere tre: un modello stand-alone, la ricerca Nuovi Acquirenti o un ritorno alle discussioni con Unicredit. Secondo Filippo Diodovich, senior market strategist di IG Italia, il Tesoro “sta valutando la fattibilità del modello stand-alone dopo l'insuccesso delle trattative con Unicredit. È una soluzione che sarà valutata con particolare attenzione dal MEF ma che un ingente aumento di capitale richiederà sulla scia della perdita di credibilità delle strategie industriali della banca senese. Probabile una caduta di valore del titolo e dei bond subordinati. Riteniamo che lo scenario di una nuova operazione M&A abbia al momento poche possibilità perché la possibilità di nuovi acquirenti è molto risicata nonostante le condizioni favorevoli portate avanti dal governo”.
Trending