Borse Ue in rialzo nel giorno delle streghe

La giornata sui mercati
di Fabrizio Arnhold 17 Settembre 2021 - 9:18

Avvio sopra la parità per i listini del Vecchio Continente, attenzione alla volatilità per le scadenze tecniche. A Piazza Affari focus su Cnh e Generali. Prezzo del petrolio in discesa

Le Borse europee aprono l’ultima giornata di contrattazioni della settimana in rialzo. A Milano il Ftse Mib, dopo i primi minuti di scambi, segna +0,61%, a Francoforte il Dax +0,73%, il Cac 40 di Parigi +0,90%, l’Ibex 35 di Madrid +0,96% e il Ftse 100 di Londra +0,68%. La Borsa di Tokyo chiude in positivo, con l’indice Nikkei in rialzo dello 0,58% e con gli occhi degli investitori puntati sulla campagna elettorale.

VOLATILITÀ NEL GIORNO DELLE STREGHE

Sui listini oggi potrebbe aumentare la volatilità nel giorno delle “quattro streghe”, quando cioè scadono contemporaneamente i future sugli indici, i future sulle azioni, le opzioni sugli indici e le opzioni sulle azioni. In Europa è in programma anche il “rebalance” dell’indice Eurostoxx, con l’ingresso di Stellantis al posto di Amadeus It.

A PIAZZA AFFARI FOCUS SU CNH E GENERALI

A Milano l’attenzione degli investitori sarà per le azioni Cnh, dopo la buona performance di ieri (+3,84%), favorita dalle indiscrezioni sullo spin off e quotazione di Iveco, prevista a inizio 2022. Fari puntati ancora su Generali, dopo il patto tra la Delfin di Leonardo Del Vecchio e alcune società che fanno capo a Francesco Gaetano Caltagirone, in vista della prossima assemblea in primavera per il rinnovo del cda. Da seguire anche Eni, dopo le voci di quotazione della controllata Enipower.

PETROLIO DEBOLE

Sul fronte valutario, l’euro rimane sotto la soglia di 1,18 dollari, scambiato a 1,1773 dollari. Il prezzo del petrolio ritraccia, dopo i massimi delle ultime settimane: il future ottobre sul Wti cede lo 0,4%, con un barile scambiato a 72,3 dollari, mentre il Brent a 75,42 dollari (-0,33%). Lo spread apre la giornata in area 100 punti base.

Financialounge - Telegram