La giornata sui mercati

Le Borse europee all'insegna della cautela, a Piazza Affari scatta Mediaset dopo i conti

Il rallentamento dell’economia cinese e i dubbi sulle prossime mosse delle banche centrali invitano gli investitori alla prudenza. Prezzo del petrolio in rialzo

di Fabrizio Arnhold 15 Settembre 2021 09:26
financialounge -  borse Mediaset mercati Piazza Affari
financialounge -  borse Mediaset mercati Piazza Affari

Le Borse europee iniziano la giornata di contrattazioni senza slancio, dopo che il rallentamento dell’economia cinese ha penalizzato i listini azionari asiatici. A Milano il Ftse Mib dopo i primi minuti di scambi segna -0,13%, il Dax di Francoforte -0,04%, il Cac 40 di Parigi -0,03%, l’Ibex 35 di Madrid -0,36% e il Ftse 100 di Londra -0,04%. La Borsa di Tokyo archivia la sessione in calo, con l’indice Nikkei a -0,52%.

LA FRENATA DELL’ECONOMIA CINESE


Nella Repubblica Popolare la produzione industriale e le vendite al dettaglio hanno rallentato il passo in agosto, dopo il recupero deciso messo a segno nei mesi precedenti, salendo rispettivamente del 5,3% e del 2,5%, su livelli minimi da un anno. Gli investitori ora si attendono ulteriori stimoli all’economia da parte del governo di Pechino.

COVID E TAPERING


In Europa l’attenzione degli investitori è sempre focalizzata sui timori legati alla diffusione del Covid e ai tempi del tapering, ossia la riduzione degli acquisti, da parte delle banche centrali. Sul mercato valutario, l’euro scivola verso quota 1,18 dollari, mentre il prezzo del petrolio è in rialzo. Il Wti è scambiato a 70,99 dollari al barile (+0,75%), mentre il Brent registra un progresso dello 0,71%, con un barile scambiato a 74,12 dollari.

A PIAZZA AFFARI FOCUS SU MEDIASET


Tra i titoli azionari, Mediaset apre a +3,6% dopo i conti che hanno evidenziato un ritorno all’utile per 226,7 milioni nel primo semestre. In evidenza anche Stellantis (+1,29%), Tenaris (+0,7%) e Poste Italiane (+0,56%), mentre perdono terreno Enel (-0,94%), Amplifon (-0,98%) e A2a (-1,28%).
Trending