Gli hedge fund non amano più il Bitcoin

Cripto nel mirino
di Fabrizio Arnhold 8 Giugno 2021 - 10:31

Secondo un sondaggio di Goldman Sachs, la criptovaluta ha perso la sua attrattiva tra i direttori degli investimenti. La nuova stretta cinese fa crollare la quotazione (-9%)

Il momento per il Bitcoin non è uno dei migliori. La più famosa critovaluta continua la sua flessione (-9%), scendendo sotto quota 33mila dollari. Non piace alle banche centrali, il mese scorso il governatore della Bank of England, Andrew Bailey è stato molto chiaro: “Non hanno valore intrinseco, da comprare solo se si è disposti a perdere i propri soldi”. E non va più a genio neppure agli hedge fund.

ASSET “MENO FAVORITO”

Secondo un’indagine di Goldman Sachs, a cui hanno partecipato 25 cio, la cpritomoneta risulterebbe l’asset “meno favorito” in assoluto. Il 35% dei direttori finanziari che hanno preso parte all’indagine la pensano in questo modo. Nell’ordine, gli investimenti meno attrattivi sono, dopo il Bitcoin, le nuove Ipo (25%), i prodotti rate sensitive, ossia quelli influenzati direttamente dalle variazioni dei tassi (20%) e le materie prime (10%).

GLI INVESTIMENTI PREFERITI

Tra le asset class particolarmente interessanti per gli hedge fund, nell’azionario sono da preferire le azioni growth (55%), seguite a distanza dai titoli value (30%) che nelle ultime settimane stanno recuperando terreno sulla strada della ripresa post Covid.

BITCOIN NEL MIRINO

A prendere di mira il Bitcoin, nei giorni passati, sono stati anche i tweet di Elon Musk che hanno contribuito a far scendere il valore della criptomoneta. La stretta della Cina e le prese di posizioni del Tesoro Usa hanno ulteriormente contribuito al crollo del valore della valuta digitale nell’ultimo mese.

MASSIMA VOLATILITÀ

Soltanto un mese fa, un altro sondaggio della Bank of America, aveva messo in evidenza come la posizione lunga su Bitcoin fosse l’investimento più gettonato fra i 216 gestori intervistati. Trenta giorni sono un intervallo di tempo molto ampio, se si parla di cripto: dal 7 maggio al 7 giugno, il Bitcoin è sceso da 57.699 dollari a 36.316 dollari. Controcorrente, invece, la scelta del piccolo Paese dell’America Centrale El Salvador che ha dichiarato il Bitcoin una valuta legale.

Financialounge - Telegram