Apertura in rosso per il Ftse Mib a Piazza Affari pesa il dividend day

La giornata sui mercati
di Fabrizio Arnhold 24 Maggio 2021 - 9:36

Europa positiva, a Milano pesa lo stacco della cedola di 18 titoli. Fuori dal paniere principale, avvio in positivo per il titolo Juventus (+3,65%) dopo la qualificazione in Champions

Le Borse europee aprono la settimana contrastate. Sul Ftse Mib pesa lo stacco cedola di 18 big del segmento principale. Milano avvia le contrattazioni a -0,61%, a Parigi il Cac 40 segna +0,14%, l’Ibex 35 di Madrid +0,09% e il Ftse 100 di Londra +0,20%. La Borsa di Francoforte è chiusa per festività, con l’attività di UniCredit che, secondo gli analisti, potrebbe essere ridotta su tutti i listini continentali. La Borsa di Tokyo archivia la giornata in leggero rialzo, con l’indice Nikkei a +0,2%.

LO STACCO DELLA CEDOLA

A Piazza Affari lo stacco delle cedola peserà per un -0,89%. I 18 titoli del paniere principali interessati sono A2a (0,08 euro), Amplifon (0,22), Azimut (1), Bper (0,04), Banca Mediolanum (0,0267), Buzzi Unicem (0,25), DiaSorin (1), Eni (0,24) Generali (1,01), Interpump (0,26), Intesa Sanpaolo (0,0357), Inwit (0,3), Italgas (0,277), Moncler (0,45), Prysmian (0,5), Recordati (0,55), Unipol (0,28) e Tenaris (0,1149). Fuori dal paniere principale occhi puntati sul titolo Juventus (+3,65%), in rialzo per la qualificazione in Champions League.

FOCUS SUL COVID

Al centro dell’attenzione degli investitori resta l’evoluzione della pandemia, con i principali produttori di vaccini contro il Covid-19, i Paesi del G20 e il Fondo monetario internazionale che venerdì si sono impegnati per accelerare la vaccinazione anche nei Paesi più poveri, per poter dare una spinta ulteriore alla ripresa dell’economia mondiale.

IN PROGRAMMA ASTA BOT

Oggi Mario Draghi partecipa al vertice straordinario dei capi di Stato e di governo per discutere anche della redistribuzione dei migranti. Lo spread cala a 115 punti base, con il rendimento del Btp a dieci anni in flessione all’1,022%. Il Tesoro comunicherà in serata i dettagli dell’asta di Bot a sei mesi in calendario giovedì. In leggero rialzo il prezzo del petrolio, con il Wti luglio a 64,26 dollari, mentre il Brent di pari scadenza scambiato a 67,17 dollari al barile.

Financialounge - Telegram