Borse asiatiche in rialzo dopo il nuovo record storico dell’S&P500 a Wall Street

Listini europei chiusi
di Matia Venini 2 Aprile 2021 - 9:43

Vista la giornata di chiusura dei listini europei e americani, a sfruttare l’onda lunga dell’entusiasmo statunitense per il nuovo piano Biden è il mercato giapponese

L’entusiasmo di Wall Street per il nuovo record dello S&P 500, che nell’ultima seduta ha superato quota 4.000 punti, ha contagiato anche le principali Borse asiatiche, soprattutto quella giapponese, oggi protagonista dei mercati internazionali data la chiusura dei listini in Europa e negli Stati Uniti per le celebrazioni del Venerdì Santo. Il Nikkei di Tokyo ha chiuso le contrattazioni in rialzo dell’1,6%, Shanghai è in crescita di mezzo punto percentuale, mentre riposa l’indice di Hong Kong, così come quelli di Australia, India e Singapore.

IL PIANO PER LE INFRASTRUTTURE USA

La fonte dell’entusiasmo è il nuovo piano infrastrutturale statunitense annunciato dal presidente americano Joe Biden: oltre duemila miliardi di dollari da investire per strade, ponti, energie rinnovabili e sistema idrico. Un intervento che piace agli investitori e che nell’ultima seduta di Wall Street ha portato l’S&P 500 a sfondare la soglia dei 4.000 punti. Durante il giorno di chiusura, i futures Usa viaggiano tutti in territorio positivo.

MERCATO AUTO PROTAGONISTA

Dopo la pubblicazione dei dati sulle vendite di auto in diversi mercati globali, sulla piazza di Tokyo hanno brillato alcuni grandi marchi come Suzuki e Mazda, che hanno chiuso con rialzi di oltre il 3%. Bene anche Mitsubishi, che ha registrato una crescita dell’1,64%, e Toyota (+0,46%); male invece Nissan, in flessione dell’1,88%.

Financialounge - Telegram