Patrimoniale, si decide settimana prossima: riammesso al voto l’emendamento stoppato

A sorpresa
di Fabrizio Arnhold 3 Dicembre 2020 - 10:51

Torna il rischio patrimoniale nella legge di Bilancio: l’emendamento di nuovo in corsa, dopo essere stato escluso in prima battuta dall’esame per problemi di copertura finanziaria

Torna il rischio patrimoniale nella legge di Bilancio. Nello specifico, gli emendamenti al Ddl bilancio sulla limitazione degli incentivi fiscali alle aggregazioni aziendali e alla istituzione di un’imposta sostitutiva patrimoniale, esclusi in prima battuta dall’esame per problemi di copertura finanziaria.

LE NORME POTRANNO ESSERE ACQUISITE DAL GOVERNO

A deciderlo, il presidente della commissione Bilancio della Camera, Fabio Melilli (Pd), in sede di valutazione dei ricorsi contro le inammissibilità delle proposte di modifica, in attesa di ulteriori informazioni sugli effetti delle due norme “che potranno essere acquisite dal governo” nel corso del passaggio in Commissione.

GLI EMENDAMENTI AL VOTO

Saranno, quindi, ammessi al voto da settimana prossima anche gli emendamenti analoghi, presentati da parlamentari del M5S, Pd, Leu e FdI, che riducono l’ambito applicativo dell’anticipazione dell’utilizzo in compensazione delle Dta. La misura prevista dal disegno di legge è stata interpretata come un incentivo alle aggregazioni bancarie, con un occhio particolare al futuro di Mps.

LA PROPOSTA DI PATRIMONIALE

L’aliquota dovrebbe essere progressiva. La proposta prevede un prelievo dello 0,2% per i patrimoni compresi tra i 500mila e un milione di euro calcolando, nel conteggio, anche il valore dei beni immobili tolto però il residuo del mutuo e altre passività. L’aliquota passerebbe allo 0,5% per i patrimoni compresi tra un milione e 5 milioni di euro, all’1% per quelli tra 5 milioni e 50 milioni di euro fino ad arrivare al 2% per i patrimoni superiori. Inoltre, è previsto un prelievo straordinario (solo per il 2021) per i patrimoni sopra il miliardo di euro del 3%, che verrebbe utilizzato per la lotta alla pandemia e per aiutare le fasce di popolazione più in difficoltà.

Financialounge - Telegram