Nasce Lido Bam, spiaggia tra i grattacieli di Milano

In Porta Nuova
di Fabrizio Arnhold 17 Giugno 2020 - 12:58

L’idea della Fondazione Riccardo Catella ricrea una spiaggia con l’erba al posto della sabbia, in mezzo al verde del parco culturale della Biblioteca degli Alberi

Dopo due mesi trascorsi in casa, i milanesi hanno voglia di stare all’aperto. Chi potrà, quest’estate andrà al mare. Ma anche chi resterà in città – maledetto Covid – avrà lo stesso la possibilità di trascorrere un pomeriggio in spiaggia. Domenica 21 giungo, infatti, inaugura il Lido Bam, all’interno del parco culturale situato all’ombra dei grattacieli di Porta Nuova. 

OTTANTA OMBRELLONI VISTA SKYLINE

L’idea è venuta alla Fondazione Riccardo Catella per dare una veste più estiva alla Biblioteca degli Alberi Milano (BAM). E cosa c’è di più estivo di una spiaggia? Niente mare, ovviamente, ma il Lido sarà attrezzato con circa ottanta ombrelloni che diventeranno la spiaggia vacanziera per quei milanesi che non si schioderanno dalla città ad agosto, ma che potranno così godersi un po’ di relax, immersi nel verde, con vista grattacieli di Porta Nuova. 

LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO

Per rispettare le norme anti-Covid, la Fondazione sta mettendo a punto una serie di regole da seguire in linea con le normative vigenti. Per prima cosa verranno istallate delle colonnine con gel igenizzante, gli spazi saranno sanificati più volte al giorno, e ci saranno degli steward che gireranno per il Lido Bam con il compito di garantire il distanziamento sociale. 

CINQUE EURO PER DUE SDRAIO

Gli accessi al Lido saranno regolati da una app, con cui si potrà prenotare il proprio posto al sole, anzi all’ombra, in mezzo al verde della città. Si pagherà un gettone di ingresso da 5 euro che consentirà di stare mezza giornata sotto a un ombrellone con due sdraio. Erba invece che sabbia, la spiaggia a Milano sarà sotto i grattacieli, con chioschi per mangiare e fontanelle dove rinfrescarsi, ma anche aeree picnic e campi di bocce.

Financialounge - Telegram