Amazon

Musk (Tesla) attacca Bezos: Amazon va divisa in più società, basta monopoli

Scontro tra Elon Musk e Jeff Bezos su Twitter. Il ceo di Tesla si schiera con un giornalista, autore di un libro sul Covid-19, che accusa Amazon di censura e scrive: “I monopoli sono sbagliati”

di Antonio Cardarelli 5 Giugno 2020 - 7:32
financialounge - news
financialounge - news

Lo scontro tra i titani Elon Musk e Jeff Bezos, fondatori di Tesla e Amazon, attualmente rivali nella corsa allo spazio con SpaceX e Blue Origin, comincia da Twitter. Ieri, 4 giugno, Musk ha twittato che “è ora di dividere Amazon” e che “i monopoli sono una cosa sbagliata”, chiamando in causa, con tanto di citazione (il simbolino @, per intendersi) Bezos.

CENSURATO UN LIBRO SUL COVID-19?


La vicenda, in realtà, non riguardava direttamente il Ceo di Tesla. Tutto è cominciato da un tweet dell’ex giornalista del New York Times Alex Berenson, che si era visto rifiutare la pubblicazione su Kindle Direct Publishing (un servizio di Amazon) di un suo libro sull’emergenza Covid-19. Fin dall’inizio dell’emergenza, Berenson ha sostenuto che le misure di lockdown fossero troppo pesanti per una malattia che, in realtà, sarebbe meno grave rispetto alle versioni ufficiali.

https://twitter.com/elonmusk/status/1268603809409888256

MUSK A BEZOS: È UNA FOLLIA


Dubbi che il giornalista ha messo nero su bianco in un libro, inizialmente “rifiutato” da Amazon per il mancato rispetto delle linee guida editoriali. Berenson ha accusato Amazon di censura su Twitter, e poco dopo nella vicenda si è inserito Elon Musk. Lo ha fatto prima scrivendo “questa è una follia” per poi rincarare la dose con un secco “Time to break up Amazon. Monopolies are wrong!”, più o meno “è ora di dividere Amazon (in più società, ndr). I monopoli sono sbagliati!” In parole povere, Musk chiede una soluzione "spezzatino" per Amazon in modo da interrompere il monopolio (ne avevamo già parlato, in tempi non sospetti, qui)

Tesla, Musk incassa la prima parte dello stipendio: 770 milioni


Tesla, Musk incassa la prima parte dello stipendio: 770 milioni





PASSO INDIETRO DI AMAZON


Poco dopo il contestato libro del “simil-negazionista” Berenson è stato finalmente pubblicato con tanto di scuse da parte di Amazon, che ha parlato di un semplice errore del sistema. Dal colosso dell’e-commerce assicurano che l’intervento di Musk non ha influenzato la decisione editoriale, ma lo stesso Berenson ha sollevato dubbi in merito. Tra l’altro lo stesso Musk, durante il lockdown, si era scagliato contro la chiusura decisa dalle autorità della sua fabbrica in California.

LA CORSA ALLO SPAZIO


Lo scontro tra i due imprenditori simbolo dell’economia americana è cominciato? Per il momento Musk, grazie al successo del lancio del Falcon 9, sembra essere in vantaggio. E stando al suo tweet sarebbe pronto ad affilare le armi contro il monopolista Amazon.
Trending