Mes

Von der Leyen: “L’Europa chiede scusa all’Italia, assente quando c’era bisogno”

Le parole della presidente della Commissione ai parlamentari europei: “Ma le scuse valgono solo se si cambia comportamento”. Un segnale in vista del Consiglio del 23 aprile?

di Antonio Cardarelli 16 Aprile 2020 11:35

financialounge -  Mes Unione europea Ursula von der Leyen
"È vero che molti erano assenti quando l'Italia ha avuto bisogno di aiuto all'inizio di questa pandemia. Ed è vero, l'Ue ora deve presentare una scusa sentita all'Italia, e lo fa. Ma le scuse valgono solo se si cambia comportamento. C'è voluto molto tempo perché tutti capissero che dobbiamo proteggerci a vicenda. Ma ora l’Ue è il cuore pulsante della solidarietà europea, ed è pronta ad aiutare chi ha più bisogno". Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, ha parlato così davanti al Parlamento europeo nella mattinata di oggi, 16 aprile.

SPIRAGLIO IN VISTA DEL CONSIGLIO EUROPEO?


Una presa di posizione molto netta, quella di von der Leyen, a pochi giorni dal Consiglio europeo del 23 aprile che avrà un’importanza capitale per il futuro dell’Italia. Sul piatto ci sono le nuove discussioni su Mes, coronabond e strumenti anti-crisi che vedono ancora distanti i Paesi del Nord e del Sud dell’Europa.

Le Borse non cedono a previsioni catastrofiste, anche Piazza Affari rimbalza


Le Borse non cedono a previsioni catastrofiste, anche Piazza Affari rimbalza





PIANO MARSHALL PER L’EUROPA


Poche ore prima la stessa von der Leyen, in conferenza stampa, aveva ribadito che l’Europa “ha bisogno di un Piano Marshall” da tremila miliardi di euro. “Avremo bisogno di ingenti investimenti pubblici e privati per ricostruire l'economia e creare nuovi posti di lavoro. La chiave è un nuovo, potente bilancio pluriennale dell'Unione”, ha spiegato la presidente della Commissione europea.

“L’UNIONE CI PORTERÀ OLTRE LA CRISI”


Abbiate coraggio di difendere l’Unione europea. Perché questa nostra Unione ci porterà oltre la crisi”, ha aggiunto von der Leyen rivolgendosi ai parlamentari europei e “se vi occorre ispirazione, guardate ai cittadini europei, che stanno insieme, con empatia, umiltà e umanità. Rendo omaggio a tutti loro”, ha concluso.

Trending