Università, la società Ferrari sotto la lente di nove atenei italiani

Ferrari
di Leo Campagna 29 Gennaio 2020 - 21:00

Al via la CFA Research Challenge 2020, la competizione di finanza organizzata da CFA Institute in collaborazione anche con Fidelity International, che vedrà 9 atenei italiani analizzare la società Ferrari

Si terrà martedì 3 marzo a Milano presso gli uffici di PwC Italia la gara nazionale della CFA Research Challenge 2020, la competizione di finanza organizzata da CFA Institute, in collaborazione con PwC Italia, Fidelity International, FactSet e Kaplan Schweser.

NOVE ATENEI ITALIANI IN GARA

Un appuntamento che coinvolge le migliori università al mondo, con l’Italia quest’anno in gara con nove atenei: Università Bocconi, Politecnico di Milano, Università Cattolica di Milano, Università di Pavia, Libera Università di Bolzano, Università Politecnica delle Marche, Università Ca’ Foscari, Università di Napoli Federico II e Università Cattaneo LIUC.

QUEST’ANNO LA SOCIETÀ SOTTO ANALISI È FERRARI

Ciascun team è composto sia da studenti con competenze di merito e sia da un mentor e professionista CFA che, utilizzando i sistemi analitici e finanziari messi a disposizione da FactSet, analizzeranno una società quotata in Piazza Affari: Ferrari. La compagnia del cavallino rampante, quotata dal 2015 alla Borsa di New York e dal 2016 alla Borsa Italiana e simbolo di esclusività ed eccellenza italiana a livello globale, è stata confermata per il secondo anno consecutivo marchio più forte al mondo secondo Brand Finance.

FINALE REGIONALE EMEA IN GIORDANIA E GLOBALE A NEW YORK

La gara, che prevede una valutazione disposta da due panel distinti di professionisti del settore finanziario, tra cui analisti, gestori di portafoglio e responsabili degli investimenti, stabilirà il team vincitore della finale italiana che avrà diritto a partecipare alla finale regionale EMEA in Giordania l’1 e 2 aprile e, in caso di successo, potrà gareggiare nella finale globale prevista il prossimo 22 aprile a New York, confrontandosi con le squadre finaliste di Asia Pacifico, Europa e Americhe.

Crescita, reddito e stabilità: ecco i tre obiettivi su cui puntare per Fidelity

Crescita, reddito e stabilità: ecco i tre obiettivi su cui puntare per Fidelity

L’APPROCCIO FONDAMENTALE DI FIDELITY BASATO SULLA RICERCA PROPRIETARIA

“Nata ormai più di 70 anni fa come active equity house, oggi Fidelity è leader tra i provider di soluzioni di investimento su tutte le tipologie di asset class, riconosciuta da sempre a livello globale per l’approccio fondamentale all’investimento basato sulla ricerca proprietaria, ormai parte integrante del nostro DNA”, fa sapere Alberto Chiandetti, gestore del fondo FF Italy Fund di Fidelity International.

UN OTTIMO VEICOLO PER PROMUOVERE LA RICERCA FINANZIARIA NELLE UNIVERSITÀ

“La collaborazione al CFA Challenge è un ottimo veicolo per promuovere la ricerca finanziaria nelle università e tra gli studenti, attraverso un modello di competizione divertente ed allo stesso tempo sfidante”, aggiunge Chiandetti. “Nella mia esperienza personale, sia da tutor di team in gara, che da giudice in varie fasi della competizione ho potuto constatare la qualità e la preparazione dei ragazzi di oggi, spesso già pronti al salto nel mondo reale del lavoro nel settore finanziario”.

UNIVERSITÀ ITALIANE COMPETITIVE

La preparazione degli studenti delle nostre Università si è infatti dimostrata di alto profilo, consentendo al Made in Italy di primeggiare, con il team rappresentativo del Politecnico di Milano, alla finale regionale EMEA per ben tre volte, nel 2011, 2014 e 2016, e a quella globale nel 2011.