Private crowdfunding, una spinta innovativa per le start up italiane

crowdfunding
28 Giugno 2018 - 17:23

Roberto Ferrari nuovo presidente del cda di ClubDealOnline, la piattaforma che scova le aziende più promettenti e permette di diversificare gli investimenti.

Per le start up italiane non è semplice raccogliere finanziamenti. Fortunatamente negli ultimi anni – sul modello di esperienze provenienti dal mondo anglosassone – stanno prendendo piede anche in Italia forme di finanziamento alternative al classico canale bancario.

IL PRIVATE EQUITY

Il private equity, per esempio, consente alle imprese più promettenti di trovare un finanziatore che, vedendo potenzialità di crescita, accompagna l’azienda fino alla quotazione in borsa. Ovviamente portando a casa una giusta remunerazione per l’investimento fatto.

IL CROWDFUNDING

Oppure si può passare attraverso il crowdfunding, una formula che prevede tante piccole quote di investimento raccolte online su uno specifico progetto. Tuttavia la diversificazione, come sanno bene gli investitori più o meno abbienti, che siano “istituzionali” o privati, è fondamentale se si cerca di mantenere un livello accettabile di rischio senza precludersi occasioni di rendimento.

LA FORMULA CLUBDEALONLINE

Per esempio ClubDealOnline nasce con l’obiettivo di unire i benefici del Venture capital e del crowdfunding, aggiungendo un terzo – importante – elemento alla formula che consiste nell’essere dedicato a clienti di fascia alta. Un vero club per investitori selezionati, quindi, che mette a disposizione una piattaforma di equity crowdfunding che punta sulle più interessanti start up e PMI italiane grazie a una collaborazione con un network trasversale di incubatori e acceleratori. Al momento, infatti, sono 7 i progetti su cui la comunità di investitori di ClubDealOnline – rivolta a High Net Worth Individual, Family Office e investitori professionali – possono puntare.

Disintermediazione finanziaria, la fine del QE non frenerà la crescita

Disintermediazione finanziaria, la fine del QE non frenerà la crescita

NUOVO CDA, FERRARI PRESIDENTE

Nei giorni scorsi ClubDealOnline ha rinnovato il cda scegliendo come presidente Roberto Ferrari, ex DG di CheBanca! “ClubDealOnline – ha dichiarato Ferrari – ha l’obiettivo di innovare nel mondo della raccolta capitali e del Venture Capital italiano, creando per primo un modello di “Private Crowdfunding”, dedicato ai clienti di fascia alta, HNWI di reti di private banking e family office oltre che diretti. Tramite la piattaforma si può investire direttamente nelle StartUp e ScaleUp più interessanti e, in futuro, nelle PMI selezionate da un network trasversale di incubatori e acceleratori con cui ClubDealOnline collabora e collaborerà”.

CHIARELLO: “SPINTA PER INNOVAZIONE”

“La nomina di Roberto – ha spiegato Antonio Chiarello, AD e Founder di ClubDealOnline – darà sicuramente una ulteriore spinta al processo di innovazione che abbiamo intrapreso. Roberto è una delle voci più rilevanti del panorama Fintech italiano ed Europeo e la sua esperienza alla guida di CheBanca! e come Chief Digital and Innovation Officer di Mediobanca saranno fondamentali per guidare la crescita di ClubDealOnline.”

GLI ALTRI COMPONENTI DEL CDA

A Ferrari e Chiarello si affiancano infatti Simone Cimminelli, CEO di iStarter e una delle personalità più note del mondo StartUp, Fabrizio D’Aloia, imprenditore di successo e fondatore di Microgame ed Enrico Deluchi, manager con una lunga esperienza in grandi multinazionali già Amministratore Delegato e Presidente di Canon Italia.

Financialounge - Telegram