eclissi solare

Il sole nero piace a Wall Street

Niente di scientifico, solo coincidenze. Ma ogni volta che in America c’è stata un eclisse totale come il 21 agosto, nei 12 mesi successivi la borsa è salita in media di oltre il 17%.

22 Agosto 2017 09:24
financialounge -  eclissi solare mercati azionari USA Wall Street
financialounge -  eclissi solare mercati azionari USA Wall Street

Tutta l’America con il naso in su a guardare la luna che oscura completamente il sole, un evento raro, che dal 1900 a oggi si è verificato solo 15 volte. E Yahoo Finance, con l’aiuto di Ryan Detrick di LPL Financial, si è chiesta cosa vuol dire per il mercato azionario. Risposta: vuol dire, secondo le serie storiche, che la borsa nei 12 mesi successivi è salita in media del 17,2%.

Più nel dettaglio, il rialzo a distanza di un mese è stato dello 0,9%, sui tre mesi dell’1,6%, dopo un semestre del 7,2% e nei sei mesi successivi lo sprint finale. I dati sono ricavati dal registro delle eclissi solari tenuti dalla NASA, che ovviamente non fa raccomandazioni sugli acquisti di azioni.

Coincidenze? Sicuramente. E poi c’è anche da dire che nel periodo tenuto in considerazione Wall Street ha passato decisamente più tempo al rialzo che non al ribasso, come osserva via tweet lo stesso Detrick. Ma in un momento come questo, in cui tutti gli investitori si chiedono se il mercato abbia o meno raggiunto i massimi dell’ormai lunghissimo ciclo rialzista, anche le indicazioni astrali possono avere un valore.

Va anche ricordato che le medie sono come i polli di Trilussa, c’è chi ne mangia uno intero e chi niente. Per la cronaca, all’eclisse dell’ottobre del 1959 è seguito, borsisticamente parlando, un calo del 6,7% dopo 12 mesi. Ma solo 5 anni prima, nei 12 mesi successivi al giugno 1954, c'era stata un’autentica bonanza, con un rialzo del 39,6%.

Per la prossima occasione bisognerà aspettare sette anni, nel calendario della NASA la prossima eclisse totale in America si potrà osservare il 4 agosto del 2024.
Trending