ETP

ETP, obbligazioni societarie investment grade al top delle preferenze

Nel mese di luglio sono sempre gli ETP azionari a trainare la raccolta con 25,8 miliardi di dollari ma nel reddito fisso prevalgono gli obbligazionari societari investment grade.

18 Agosto 2017 09:33
financialounge -  ETP investment grade mercati obbligazionari
financialounge -  ETP investment grade mercati obbligazionari

I flussi mensili di luglio sui prodotti specializzati sulle obbligazioni societarie investment grade (IG) hanno trainato la raccolta mensile degli ETP (l’aggregato di ETF, ETC e ETN) a reddito fisso. Infatti, grazie ai 4,8 miliardi di dollari affluiti sugli ETP corporate bond investment grade, il totale accumulato dagli ETP a vocazione obbligazionaria si è spinto fino a 13,7 miliardi di euro nel mese d luglio: il saldo degli ETP obbligazionari societari investment grade da inizio anno è arrivato a 35,4 miliardi superando il record annuale fissato nel 2016.

Da notare che la raccolta di questa tipologia di ETP da inizio anno gli ETP è pari al 35% circa del totale dei 105,5 miliardi che sono confluiti in tutti i ETP a reddito fisso. Allargando lo sguardo all’intero mercato, si scopre che a luglio sono stati ancora una volta gli ETP a indirizzo azionario a incamerare i maggiori flussi di adesione.

Grazie ai 25,8 miliardi di luglio il totale affluito da inizio anno sugli ETP azionari sale a 257,8 miliardi che rappresenta il loro nuovo record annuale. In termini di preferenze, gli ETP azionari USA con 8,6 miliardi (e 94,1 miliardi da inizio anno) guidano la graduatoria: seguono gli ETP azionari globali internazionali (6,6 miliardi a luglio e 68,3 miliardi dal primo gennaio 2017), gli ETP azionari Europa (4,9 miliardi a luglio e 32,8 miliardi da inizio anno) e gli ETP azionari Asia Pacifico (3,7 miliardi a luglio e 33,7 miliardi dall’inizio del 2017): bene pure gli ETP azionari Paesi emergenti che hanno accumulato 2,6 miliardi a luglio (che salgono a 27 miliardi dall’inizio di quest’anno).

Da segnalare, infine, che i deflussi dagli ETP specializzati sulle materie prime hanno raggiunto a luglio i 2,7 miliardi (ma il saldo da inizio anno resta in positivo per 5,7 miliardi): un risultato determinato dai riscatti dagli ETP specializzati sull’oro (-1,9 miliardi) e di quelli focalizzati sul petrolio (-1,4 miliardi).
Trending