Un team di esperti per navigare in mercati sempre più imprevedibili

consulente finanziario
30 Luglio 2015 - 17:20

Un’organizzazione diversificata composta da una ventina di società di gestione in grado di rispondere alle esigenze specifiche di investitori istituzionali e retail in tutto il mondo. È questa la mission di Natixis Global Asset Management che, da oltre quarant’anni, è impegnata a mettere a disposizione dei consulenti e dei loro clienti le migliori competenze finanziarie attraverso la costruzione di una struttura una struttura basata su una molteplicità di gestori specializzati e su una vasta offerta di prodotti finanziari mirata alla costruzione di portafogli di investimento solidi e diversificati studiati per resistere e cavalcare mercati sempre più imprevedibili.

Per supportare gli intermediari nella costruzione di asset allocation più robuste per i loro clienti, Natixis ha creato il centro di ricerca «Portfolio Research and Consulting Group» che utilizza sofisticati strumenti analitici professionali con l’obiettivo di migliorare le modalità di costruzione e gestione da parte dei consulenti.
Il team è composto da professionisti del settore, esperti altamente qualificati, che operano in modo indipendente fornendo analisi di portafogli estremamente dettagliate. Per esempio può fornire un accesso dedicato a una serie di dati analitici relativi ai portafogli. Può interagire con i consulenti tramite la presentazione di un’analisi e un supporto all’interpretazione dei risultati. Mentre, visto dal lato dei consulenti, rappresenta un utile strumento per costruire portafogli più robusti. Il Portfolio Research and Consulting Group fornisce infatti un supporto agli intermediari e ai consulenti finanziari, fornendo loro un vantaggio unico per affrontare le continue sfide poste dall’attuale contesto di mercato e mettendo a loro disposizione:

Analisi delle caratteristiche distintive delle asset class, per comprendere la composizione nonché le modalità, la funzione e l’impatto dell’utilizzo delle diverse asset class all’interno del portafoglio.

Risk budgeting, applicando all’asset allocation un processo che pone il rischio al centro, per una maggiore comprensione e misura dei limiti entro cui definire e gestire attivamente la volatilità di portafoglio.

Analisi della sensibilità a differenti scenari che consente di determinare la potenziale sensibilità del portafoglio a condizioni di mercato ed economiche generali legate ai prezzi delle materie prime, ai tassi di interesse, ai tassi di cambio, alla disoccupazione, ecc.

Stress testing che contribuisce a migliorare il processo decisionale testando i modelli e le performance di determinate strategie in scenari economici e di mercato estremi, personalizzabili in base alle esigenze del consulente.

Analisi fattoriale attraverso tecniche di sviluppo di modelli finanziari utili per individuare i fattori di rischio eventualmente presenti in un portafoglio ed il loro potenziale impatto sulla performance.

Analisi del value at risk che forniscono stime, basate su algoritmi, del potenziale di rischio in un portafoglio.

Ottimizzazione, tenuto conto dei limiti delle ipotesi di volatilità e di rendimento basate unicamente su dati storici, è possibile elaborare scenari di ottimizzazione mirati che riflettano le view del consulente sui mercati dei capitali, proiettandone l’impatto sul breve periodo.

Financialounge - Telegram