USA, 2,2 milioni di boomerang stanno tornando sul mattone

mutui
18 Giugno 2015 - 14:14

Allo scoppio della bolla immobiliare americana non riuscivano più a pagare i mutui e sono rimasti per i biblici sette anni banditi dai finanziamenti bancari per l’acquisto della casa. Ma ora, dopo essersi leccati le ferite, sono tornati.

Li chiamano i «Boomerang Buyers» e secondo il portale specializzato credit.com possono arrivare nei prossimi 5 anni a 2,2 milioni. Oltre 700.000 sono già rientrati nel mercato dei mutui, oggi molto più selettivo, già nel 2015, secondo i dati di TransUnion, una delle principali agenzie americane che raccolgono i dati sul merito di credito dei privati.
Tra la fine del 2006, quando i prezzi delle case hanno iniziato a frenare, e la fine del 2014, la popolazione dei titolari di mutuo, quasi 80 milioni di americani, è prima dimagrita per l’incapacità di rispettare le rate, ma poi si è rimpolpata rimettendo insieme i requisiti necessari per accedere al mutuo.
Ma non tutti sono ancora rientrati sul mercato, finora lo ha fatto meno della metà, il grosso dovrebbe appunto arrivare nei prossimi anni. Molti «Boomerang Buyers» infatti non sanno ancora di aver riacquistato i requisiti per accedere al mutuo, oppure sono rimasti scottati dalle esperienze precedenti e devono ancora far rimarginare le ferite. L’esperienza di ritrovarsi la casa pignorata dalla banca non è facile da gettarsi dietro le spalle.
Financialounge - Telegram