bund

La ricetta per la crescente volatilità dei mercati

10 Giugno 2015 10:33
financialounge -  bund Carlo Benetti fondi multi asset volatilità
financialounge -  bund Carlo Benetti fondi multi asset volatilità
“Per avere sicurezza occorre paradossalmente ricorrere a meno sicurezza”, ha affermato Carlo Benetti, Head of Market Research & Business Innovation di GAM Italia Sgr durante il suo intervento nell’incontro riservato ai media «Bund, dollaro e petrolio: scelte di investimento e trappole mentali alla prova della grande inversione», che si è tenuto lo scorso 9 giugno.

Lo strategist ha però subito dopo tenuto a spiegare: “In questo complesso scenario di mercato, l’investitore che punta ad avere maggiori sicurezze di rendimento deve necessariamente limitare l’esposizione ai tradizionali strumenti di investimento che, storicamente, hanno offerto sicurezza come, in primis ma non solo, i titoli di stato italiani e della zona euro”.

Per Carlo Benetti, il risparmiatore italiano deve prendere atto il prima possibile che le insidie del nuovo scenario non sono date tanto da bassa crescita e nemmeno da tassi di interesse bassi per sempre (o per un prolungato periodo di tempo). “Il contesto che vedo io” precisa lo strategist “è quello legato alle conseguenze dell’ingente liquidità in giro per il mondo alla continua ricerca di opportunità di investimento o occasioni di guadagno. Questi flussi tendono a creare, in diversi casi, sopravvalutazioni e quando una correzione prende corpo lo fa in modo profondo e rapido”.

Tutto questo determina una maggiore volatilità ed è proprio per questo che l’investitore deve abituarsi a una volatilità dei mercati finanziari che tenderà a crescere nel tempo. Inoltre, le mosse dei responsabili delle banche centrali di tutto il mondo sono diventate la nuova incertezza dominante (e determinante) dei mercati.

“Si rendono necessari nuovi orizzonti con nuove modalità di investire. Gli esperti e i consulenti non hanno una risposta giusta per tutte le domande degli investitori e nemmeno possono averla perché i mercati, per definizione, sono imprevedibili. Tuttavia un approccio multi asset che garantisca la massima diversificazione (in azioni, bond, strumenti monetari, materie prime, valute, partecipazioni immobiliari, strategie alternative) con la più ampia flessibilità di gestione può rappresentare la risposta più efficiente agli investitori obbligazionari che vogliono catturare più rendimento ma all’interno di una cornice a rischio rigorosamente sotto controllo” conclude Carlo Benetti.
Trending