Diversified Alpha Plus Fund

Diversified Alpha Plus Fund - 15 dicembre 2014

23 Dicembre 2014 14:00
financialounge -  Diversified Alpha Plus Fund
financialounge -  Diversified Alpha Plus Fund
1. Anche l’azionario globale è stato colpito dall’ondata di vendite che ha interessato gli attivi a rischio, calando del 5,2% in dollari statunitensi, a seguito della delusione sulla crescita globale, guidata dalla Cina. Il petrolio ha continuato a crollare, perdendo il 13%. Gli spread dei titoli rischiosi si sono ampliati e le aspettative di inflazione sono calate quasi ovunque.

2. I dati relativamente solidi sulla crescita statunitense, come le vendite al dettaglio e l’occupazione, non sono stati sufficienti a scongiurare questa ondata di vendite, mentre il rialzo del dollaro USA ha subito una pausa.

3. L’indice Pmi flash cinese di dicembre ha indicato un continuo calo della crescita che, unitamente all’ondata di vendite sul petrolio, ha colpito gli attivi dei mercati emergenti, con un calo delle azioni del 8% in dollari USA, un deprezzamento delle valute del 4% e l’ampliamento degli spread sul debito in valuta estera di 106 punti base. Le A-shares cinesi hanno costituito un’eccezione, registrando un rialzo del 10% con elevati volumi. Questo andamento non è stato sostenuto da alcun visibile miglioramento della crescita, ma piuttosto dalla sua previsione, dopo le misure di stimolo annunciate di recente. Come già accennato, riteniamo che queste misure saranno inefficaci nel contesto dei notevoli eccessi irrisolti della Cina.

4. L’effetto globale del rallentamento della crescita nei mercati emergenti e il correlato calo dei prezzi delle materie prime rimangono sottovalutati. Ad esempio è probabile che la contrazione delle esportazioni dell’Eurozona verso la Russia, che può essere ragionevolmente prevista sulla base del deprezzamento del 50% del rublo, cancelli gli effetti positivi del basso prezzo del greggio, dell’euro debole e della riduzione del drenaggio fiscale. Le previsioni di consenso riguardanti l’accelerazione della crescita nell’Eurozona potrebbero essere troppo ottimistiche. Più in generale potrebbero essere troppo ottimistiche anche le previsioni di consenso di una crescita degli utili del 10% per l’azionario globale (in dollari USA), considerati la debole prospettiva di crescita e il sottovalutato impatto della conversione del cambio.

5. Nelle prime due settimane di dicembre il fondo ha generato una performance vicina allo zero. I guadagni dalle posizioni corte nelle valute dei paesi emergenti, nei titoli dei beni di consumo e nelle società di estrazione di minerale di ferro sono stati azzerati dalle perdite subite sulle posizioni corte nelle azioni cinesi e sulle posizioni lunghe nelle azioni dell’Eurozona.

6. Abbiamo eliminato le nostre posizioni lunghe nelle azioni dell'Eurozona e portato l’esposizione azionaria netta a una posizione leggermente corta. Abbiamo chiuso la restante posizione corta nei tassi Usa e ridotto la posizione corta nelle H-shares cinesi.



Consulta la gallery per maggiori informazioni legate al comparto.
Consulta la scheda nella sezione fondi per accedere ai documenti associati al Diversified Alpha Plus Fund




ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI.

Tutti
gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita
del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla
data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi
momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni
economiche.
Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e
le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle
analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune
conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non
realizzarsi.
I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati
futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile
perdita del capitale.
Trending