Europa

Google sceglie l’Europa

15 Luglio 2014 15:00
financialounge -  Europa finanziamento google londra settore tecnologico start-up uber
financialounge -  Europa finanziamento google londra settore tecnologico start-up uber
Pervasivo e stellare, Google si lancia in Europa. O meglio, vuole lanciare l’Europa. L’apostrofe sul blog chiarisce la posta in gioco: “Le vostre invenzioni hanno cambiato la storia. Come la locomotiva “Puffing Billy”, la penicillina, l’antenato del pc”.

Google Venture, l’incubatore di start-up di Mountain View che opera attraverso finanziamenti diretti, ha deciso di offrire 100 milioni di dollari alla genialità europea.
Un progetto per analizzare, selezionare e sostenere le start-up tecnologiche europee, offrendo quindi una possibilità di emergere ai talenti europei, troppo spesso soffocati da burocrazia e malfidenza all'interno dei propri stati e della UE.
Un occhio di riguardo verrà riservato ai progetti legati a salute ed energie rinnovabili, due settori che sempre di più sono di particolare interesse per il colosso statunitense.

A Mountain View si ragiona in termini di “ecosistemi” mobili, che nella società globale fanno affiorare una realtà in piena trasformazione. Anche l’Europa si sta evolvendo e, secondo i dirigenti di Google, i futuri centri tecnologici mondiali saranno localizzati a Londra, Berlino e Stoccolma.
Proprio a Londra verrà dislocata la divisione dedicata al progetto, e più precisamente a Clerkenwell, vicino all'area soprannominata Silicon Roundabout per la presenza di numerose società di tecnologia.

Insomma una mano tesa degli USA verso l’Europa, sarà poi compito del Vecchio Continente dimostrarsi all’altezza dell'opportunità. Al momento Google Venture supporta già diverse importanti realtà: 250 imprese, tra cui la ben nota società Uber, sulla bocca di tutti per le recenti polemiche con taxisti e leggi federali americane.
Trending