Alibaba

International Editor's Picks - 30 giugno 2014

30 Giugno 2014 09:30
financialounge -  Alibaba hedge fund International Editor's Picks IPO nasdaq NYSE prestiti settore tecnologico
financialounge -  Alibaba hedge fund International Editor's Picks IPO nasdaq NYSE prestiti settore tecnologico
L’avanzata della sharing economy

Mentre AirBnB è alle prese con il procuratore di NY e Uber deve fare i conti con le proteste dei tassisti perfino a Los Angeles, la sharing economy continua la sua avanzata su un altro fronte: quello dei prestiti peer-to-peer. Ne da notizia il FT che riporta l’IPO in arrivo di Lending Club, che punta a Wall Street con un’offerta da $500 milioni che valorizzerebbe la piattaforma di prestiti tra privati a $5 miliardi. Il Club, che manco a dirlo è basato a San Francisco, si limita a incassare una fee sui prestiti che gli utenti si fanno online ma non ne garantisce il buon fine. A questo però provvedono, sia pure indirettamente, investitori professionisti, come gli hedge fund, che acquistano in blocchi i prestiti, che offrono rendimenti migliori rispetto ai canali tradizionali, e li cartolarizzano.


BABA illumina il tabellone del NYSE

Il ticker BABA apparirà sul tabellone del New York Stock Echange, non su quello del Nasdaq. Il New York Times infatti dà notizia che per l’IPO più attesa dell’anno il portale di e-commmerce cinese Alibaba ha scelto il big board di Wall Street, che si porta a casa la quotazione più grande di internet dal momento che due anni fa Facebook aveva invece scelto il Nasdaq. La competizione tra i due mercati è fortissima e nella gara per acquisire nuovi titoli i due sono testa a testa finora nel 2014: il Nasdaq ha acquisito più IPO in termini assoluti, il 57% delle 142 lanciate finora in USA, grazie soprattutto alle matricole biotech, ma il NYSE ha fatto meglio in termini di controvalore con $18,8 miliardi, pari al 62% del totale. E ha battuto il Nasdaq proprio sul suo terreno con 20 Ipo tecnologiche contro le 16 del Nasdaq.
Trending