Asset Backed Securities

ABS, strumenti migliori di quanto comunemente ritenuto

27 Giugno 2014 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news
I piani di acquisto della BCE per gli asset backed securities (ABS), titoli garantiti da collaterali che sono a loro volta attività finanziarie o reali (come mutui o crediti), rendono più interessante questa asset class: l'impegno della BCE dovrebbe portare infatti a un restringimento degli spread. Emerge, però, la necessità di un adeguamento delle normative delle autorità di regolamentazione.

Sono queste le più importanti conclusioni a cui giungono Laurence Kubli e Matthias Wildhaber co-gestori del JB ABS Fund di Swiss & Global Asset Management nella loro riflessione sul settore degli ABS a seguito dei piani d’acquisto annunciati dalla BCE.
“Il programma di acquisto di ABS da parte della BCE potrebbe riabilitare questa classe d'investimento” afferma Laurence Kubli, co-gestore del JB ABS Fund di Swiss & Global Asset Management insieme a Matthias Wildhaber il quale aggiunge: “Gli ABS hanno ingiustificatamente assunto una cattiva reputazione dallo scoppio della crisi finanziaria nel 2008”.

Molti investitori hanno infatti evitato questi strumenti, ma l'approccio nei confronti degli ABS sta lentamente cambiando e, secondo le aspettative dei due esperti, i piani della BCE potrebbero dare nuova attrattiva a questa classe d'investimento. La performance degli ABS europei è già interessante: per esempio dai dati statistici sui default di Standard & Poor‘s emerge che, tra la metà del 2007 e la fine del 2013, in Europa solo l'1,5% degli ABS ha registrato una perdita, mentre negli USA questa percentuale era pari al 18,7% nello stesso periodo. All'interno del mercato europeo degli ABS alcuni titoli, in particolare quelli del settore dei consumi (ABS legati ad automobili e carte di credito), quelli corporate (Collateralised Loan Obligations, CLO) così come del comparto immobiliare (gli RMBS, Residential Mortgage Backed Securities), sono addirittura a un livello inferiore alla media europea.

Con l'annuncio da parte della BCE di voler acquistare titoli di questo tipo, gli ABS dovrebbero guadagnare attrattiva:
“In vista degli acquisti di ABS da parte della BCE, ci aspettiamo una diminuzione dei premi di rischio” afferma Kubli. La BCE acquisterà principalmente ABS del settore non finanziario privato dell'UE. A tal proposito, uno dei criteri fondamentali dovrebbe essere la qualità dei titoli: secondo quanto annunciato dal presidente della BCE Mario Draghi, dovrebbero infatti essere acquistati soltanto titoli semplici, reali e trasparenti cioè titoli legati a valori patrimoniali reali, che non prevedano leva e senza il contenuto di collaterali sintetici.

Attualmente le disposizioni di legge (come ad esempio ponderazioni per il rischio eccessivamente elevate e penalizzanti) ostacolano le banche e le assicurazioni nell'acquisto di ABS. Per i due esperti di ABS di Swiss & Global Asset Management, la modifica di alcune normative costituisce un presupposto indispensabile per la sopravvivenza del mercato degli ABS europei.

“Solo se le autorità di regolamentazione abbandoneranno la strada di una svantaggiosa soluzione sommaria in favore di un'analisi delle specificità dei vari tipi di ABS, questi strumenti potranno guadagnare attrattiva agli occhi degli investitori e assumere un ruolo importante nel finanziamento dell'economia reale” afferma Wildhaber.

Per partecipare al potenziale trend rialzista del settore, uno degli strumenti più affidabili sul mercato è il comparto JB ABS Fund che a fine aprile ha celebrato il proprio decimo anniversario e a fine maggio presentava un patrimonio in gestione poco superiore ai 263 milioni di euro.

Attualmente i gestori investono da un lato in nuove emissioni con una buona liquidità e con rendimenti correnti interessanti, dall'altro in CMBS (Commercial Mortgage Backed Securities) e CLO (Collateralised Loan Obligations) più datati, negoziati sotto la pari e con il potenziale per un rapido rimborso con guadagno di capitale. Complessivamente, il JB ABS Fund offre agli investitori un buon mix di settori difensivi e redditizi, che presentano ritorni aggiustati per il rischio di sicuro interesse.
Trending