Anna Dragesic

Uno scudo flessibile al rialzo dei tassi di interesse

4 Aprile 2014 11:20
financialounge -  Anna Dragesic Fondi obbligazionari liquidità Low Duration Global Investment Grade Credit Strate Mark Kiesel tassi di interesse volatilità
financialounge -  Anna Dragesic Fondi obbligazionari liquidità Low Duration Global Investment Grade Credit Strate Mark Kiesel tassi di interesse volatilità
Nell’articolo “Mantenere le obbligazioni riducendo la duration” Mark Kiesel, Deputy CIO di PIMCO, e Anna Dragesic, product manager di PIMCO, hanno illustrato i vantaggi dell’innovativa Low Duration Global Investment Grade Credit Strategy.
In questo articolo, invece, spiegano ai risparmiatori come tale approccio contrasterà gli effetti di un rialzo dei tassi di interesse e come utilizzare al meglio tale strategia in un portafoglio a reddito fisso ottimizzato.

In che modo la strategia affronterà un contesto di tassi in aumento?

“Strutturalmente la strategia ha una duration inferiore a quella di un tradizionale portafoglio di obbligazioni societarie, il che contribuisce a proteggerla in modo naturale dall’aumento dei tassi d’interesse. Inoltre, questa strategia ci offre una maggiore flessibilità per ridurre la duration in un intervallo di 0-4 anni in funzione delle previsioni di PIMCO sui tassi d’interesse; ciò ci consente di limitare anche in misura maggiore il potenziale di ribasso connesso alle variazioni dei tassi d’interesse quando prevediamo tassi più elevati. Inoltre, l’enfasi della strategia sugli strumenti creditizi implica che empiricamente il suo andamento rifletterà un rischio di tasso d’interesse più contenuto di quello inizialmente previsto” argomenta Mark Kiesel.

Dove si colloca la Low Duration Global Investment Grade Credit Strategy nell’asset allocation di un investitore?

“La Low Duration Global Investment Grade Credit Strategy può avere diverse applicazioni nel portafoglio di un investitore. In primo luogo, la strategia può integrare posizioni di liquidità di qualità elevata per investitori che non necessitano della liquidità nell’immediato, ma che ricercano una soluzione con un profilo di volatilità contenuto e il potenziale di incrementare i rendimenti in un contesto di tassi d’interesse artificialmente bassi nel breve periodo. In alternativa, la strategia può essere utilizzata nell’ambito di un’allocazione obbligazionaria per gli investitori che ricercano un’alternativa a reddito fisso di alta qualità in grado di beneficiare del miglioramento delle condizioni economiche globali, ma che desiderano una minore volatilità dei prezzi rispetto a quella strutturalmente connessa ai portafogli di obbligazioni societarie tradizionali con duration più elevata” spiega Anna Dragesic.
Trending