crescita economica

Tailandia: ottavo paese più attrattivo al mondo

17 Ottobre 2013 08:00
financialounge -  crescita economica esportazioni india infrastrutture italia settore manifatturiero thailandia
financialounge -  crescita economica esportazioni india infrastrutture italia settore manifatturiero thailandia
Di questo paese sono note in Italia le oceaniche inondazioni. Ma la Tailandia è uno dei più importanti paesi emergenti e vanta una serie di piazzamenti nelle classifiche economiche sociali internazionali. Tra queste spicca l’ottava posizione nella graduatoria stilata in base alle più attraenti destinazioni degli investimenti diretti esteri del mondo (World’s Most Attractive FDI Destination – fonte UNCTAD 2012-2014).

Tra le ragioni che collocano il paese asiatico in questa posizione il dinamismo della propria economia, il miglioramento strutturale delle competitività, il profilo professionale dei lavoratori, un sistema paese amichevole per facilitare gli affari. D’altra parte il PIL della Tailandia è saldamente dipendente dal manifatturiero (39% del totale) e dai servizi (25%) mentre nei prossimi anni alcuni mega investimenti potranno facilitare la crescita dell’economia: il piano di sviluppo delle infrastrutture 2013- 2019, per esempio, prevede investimenti per 66 miliardi di dollari mentre quello per la gestione delle risorse idriche ne prescrive 12 miliardi per il periodo 2013- 2018.

Anche per tutto questo l’Italia intende recuperare il terreno perso in questi ultimi anni con una missione ad hoc prevista nel 2014 a Bangkok. L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente le relazioni economiche tra i due paesi che vedono l’Italia al 24esimo posto tra i fornitori internazionali di merci e servizi a Bangkok (e al quarto posto tra quelli europei): nei primi sei mesi di quest’anno, le imprese del nostro paese hanno fatturato 675 milioni verso la Tailandia mentre l’import italiano si è fermato a 587 milioni. Tra i settori che generano più interscambio tra i due paesi figurano la logistica, le infrastrutture, l’auto, l’alimentare, la moda, il design, la manifattura artigianale e le energie rinnovabili.
Trending